“MUSEUM: VISION 2026”, scenari e prospettive per il futuro dei musei

A Palazzo Madama a Torino una serie di incontri sui cambiamenti delle istituzioni culturali

MILANO – Come saranno i musei fra dieci anni? Questa la domanda da cui parte “Museum:Vision 2026″, ossia il nuovo workshop, organizzato dalla Fondazione Torino Musei per il 16 e 17 giugno a Palazzo Madama a Torino, per discutere di musei e dei profondi cambiamenti in atto nel mondo delle istituzioni culturali.

VISION 2026 – MUSEUM: VISION 2026 è un workshop, una piattaforma che apre una finestra sul futuro di ciò che accadrà alle esperienze museali e come queste influiranno direttamente sulle componenti sociali ed economiche della società, in un contesto di profonde mutazioni, sovvertimento dei concetti di arte e scienza e quarta rivoluzione industriale.

DA NON PERDERE – Tutte le domande sul futuro dei musei sono al centro del dibattito: come saranno i musei 3.0? Come sarà lavorarci? Sarà diversa l’interazione dei visitatori? Partecipano ospiti nazionali e internazionali come Dale Herigstad, Maria Grazia Mattei e Gianmarco Veruggio per dare un contributo significativo al workshop. Non solo incontri nel pomeriggio si svolgono attività collegate ai temi sviluppati durante il talk. Per conoscere il programma basta cliccare o collegarsi a www.fondazionetorinomusei.it

IL  WORKSHOP – La Fondazione Torino Musei sta seguendo e monitorando questi cambiamenti, e – in collaborazione con Singularity University Ginevra – propone una conferenza  dedicata all’analisi degli scenari esistenti e la visione del futuro nei prossimi dieci anni.

I lavori si sviluppano su due giornate affrontando i seguenti argomenti:

1. INTRODUZIONE e SCENARI FUTURI: le tecnologie che stanno arrivando e che influenzeranno il nostro modo di vivere

2. TRENDS WATCH: convergenza tra comunicazione, tecnologia e scienza

3. MAKERS: gli artigiani oltre il digitale

4. CROWD: il museo come comunità al servizio della comunità

5. LABORATORIO: attività, tendenze e scenari per il museo del futuro

6. RISULTATI: debriefing e final paper

 

© Riproduzione Riservata