CULTURA - Arte e aziende

Matteo Binaghi (Nava), ”Ogni anno l’azienda Nava si impegna a dare spazio all’arte e alla cultura”

Affidarsi al Fattore Umano come garanzia di qualità e a design, cultura, arte per trarne ispirazione e costruire il proprio futuro. E' questa la mission portata avanti da Nava...

MILANO – Affidarsi al Fattore Umano come garanzia di qualità e a design, cultura, arte per trarne ispirazione e costruire il proprio futuro. E’ questa la mission portata avanti da Nava, l’azienda lombarda specializzata in borse e valigie con uno stretto legame con il mondo dell’arte e del design. In questa intervista il Business Project Manager Matteo Binaghi ci parla dell’azienda e dei suoi valori e iniziative.

Come nasce l’azienda Nava?

Nava Milano Spa nasce nel 1922 dal nonno Attilio Nava che apre una tipografia a Bernareggio e si trasferisce negli anni ’60 a Milano con la gestione di Peppino e Felice Nava, i figli, che iniziano un processo di modernizzazione e di ampliamento dell’attività dando alla tipografia connotazioni industriali. 
Di seguito, negli anni ’70, nascono la divisioni Design, con l’intento di offrire una gamma di prodotti di piccola pelletteria, borse, calendari, agende e orologi da polso con la collaborazione di designer di fama internazionale e la divisione Press specializzata nel settore della stampa con utilizzo di moderne tecnologie e ricerca di nuovi materiali da abbinare alle molteplici produzioni commissionate da clienti di fama mondiale. 

Quali sono le sue caratteristiche principali?
La società è posseduta al 100% dalla famiglia Nava e, la terza generazione che la rappresenta, ha portato l’azienda a una spiccata vocazione internazionale e alla propensione all’utilizzo di macchinari da stampa di elevato livello tecnologico. 
Nava Milano divisione Design intende la qualità dei propri prodotti come il risultato di scelte semplici ma ricercate, con stile e velocità di esecuzione, mai omologate a altre produzioni esistenti. 
La ricerca di materiali di gran pregio anche dove possibile ambientalmente sostenibili, coniugati all’innovazione tecnologica degli impianti utilizzati, sono sottoposti quotidianamente alla esperienza artigianale dei tecnici e grafici che imprimono nei vari passaggi di controllo la linea di qualità distintiva di NAVA. 
Uno stile che deriva dalla tradizione di qualità della vita quotidiana famigliare che nel tempo la Direzione ha trasferito alla vita aziendale. 

Qual è la vostra filosofia?

Creare un forte legame tra “design” e prodotti di uso comune. Materiali ricercati, qualità e innovazione caratterizzano tutti i prodotti, esprimendo un design che va oltre la pura estetica. Nel corso degli anni alcuni prodotti sono diventati delle icone nel mondo del design mondiale e sono tutt’ora presenti in Musei e Fondazioni di design nel mondo. Attualmente il mondo Nava è declinato in 3 cataloghi Pelletteria, Stationery, Orologi che comunicano attraverso un unico linguaggio: “il Design”.

 

Quali iniziative legate al mondo dell’arte e della cultura portate avanti?

Ogni anno cerchiamo attraverso dei concorsi di dare spazio all’arte e alla cultura. L’anno scorso abbiamo attivato il concorso letterario “My book tell your Story #1”attraverso il quale I 10 vincitori hanno visto pubblicare e distribuire i loro racconti. Inoltre abbiamo dato loro dello spazio nella nostra pagina Facebook attraverso la quale abbiamo dato loro voce e visibilità

Quest’anno abbiamo deciso di attivare un concorso in cui verrà premiata la creatività e l’immaginazione, infatti i nostri clienti potranno sbizzarsi inviando fotografie o immagini create al computer in cui il prodotto Nava sia protagonista. Il premio è una bicicletta Tokyobike…..ma oltre a questo ai 5 vincitori daremo uno spazio sia all’interno del nostro sito, sul nostro blog e sulle nostre pagine social in cui potranno esprimere tutta la loro creatività e farsi conoscere.

Ovviamente entrambe i concorsi hanno scopi commerciali volti a far crescere il brand Nava…..ma non è solo questo….noi vogliamo dare un piccolo aiuto a chi esprime arte, cultura e design….sperando poi di trovare anche delle nuove figure che possano poi collaborare e far crescere la nostra società

Noi lavoriamo sia con Design di fama internazionale che Design emergenti…se crediamo il loro e nelle loro idee….cerchiamo di dare spazio alla loro creatività…

La nostra storia, Il nostro successo ed il nostro futuro dice che siamo “Una casa per i designer e per i grafici”

Quali sono i programmi futuri?

Noi continueremo ad insistere su due punti che sono chiave per il nostro futuro:

Affidarci al Fattore Umano infatti da noi vige questa regola: “Fattore umano=fattore di qualità”

Affidarci al design, cultura, arte per trarne ispirazione e costruire il nostro futuro dove designer emergenti e consacrati lavorino per costruire prodotti innovativi

 

16 novembre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti