Margaret Keane, l’artista dai grandi occhi

Come pittrice Margaret Keane ha creato nel corso degli anni un’estetica artistica unica. I suoi sono i quadri dai grandi occhi espressivi
Margaret Keane, l'artista dai grandi occhi

MILANO – Come pittrice Margaret Keane ha creato nel corso degli anni un’estetica artistica unica. I suoi sono i quadri dai grandi occhi espressivi.

LA VITA – Nata il 15 settembre nel 1927 a Nashville, Tennessee, dopo anni non facili a metà degli anni 1950 conosce e sposa Walter Keane (è il suo secondo, dopo il primo Frank Ulbrich da cui ebbe una figlia). Lavora come artista e inizia a vendere le proprie opere utilizzando il nome del marito. I suoi lavori sono cupi  e intensi. Litiga con il marito che sta perdendo credito (compreso il marchio Keane) e tratta male lei e la figlia. Il 1° novembre del 1964 si trasferisce da San Francisco alle Hawaii, dove vivrà per i successivi ventisette anni. Nel marzo del 1965 divorzia da Walter, mentre nel 1970 si sposa per la terza volta, con Dan McGuire, un giornalista sportivo di Honolulu. Alla fine decide di rivelarsi come la forza creativa dietro i dipinti firmati Keane vincendo poi un caso giudiziario in cui ha citato in giudizio il suo ex-marito per diffamazione. Nel 1992 vede la luce la Keane Eyes Gallery. Nel 2000 muore Walter senza aver mai ammesso la verità riconosciuta dal tribunale. Margaret con sessanta anni di carriera alle spalle continua a dipingere nella sua casa in California.

L’ARTE – I soggetti favoriti di Keane sono donne, bambini o animali dagli occhi enormi praticamente sproporzionati, o angeli con grandi occhi e ali cadenti. La sua storia è stata raccontata dettagliatamente nel 2014 con il film di Tim Burton –  un appassionato collezionista dei lavori di Keane –  “Big Eyes”, con Amy Adams nei panni di Margaret.

© Riproduzione Riservata