CULTURA - Gli eventi da non perdere

Le mostre e gli eventi da non perdere questo weekend di Pasqua

La nostra rubrica “Artiamo in viaggio” questo weekend vi propone alcune tra le splendide mostre dedicate all’arte e alla fotografia in corso nel nostro Paese, per un fine settimana all’insegna dell’arte e della cultura...

Per “Artiamo in Viaggio” questa fine settimana vi proponiamo numerosi appuntamenti imperdibili in tutta Italia

MILANO – La nostra rubrica “Artiamo in viaggio” questo weekend vi propone alcune tra le splendide mostre dedicate all’arte e alla fotografia in corso nel nostro Paese, per un fine settimana all’insegna dell’arte e della cultura.

 
A PASQUA MUSEI GRATIS PER TUTTI – Domenica 5 Aprile 2015 al via la #DomenicalMuseo: tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente. A Pasqua si entra gratis nei musei statali e nei comunali che aderiscono all’iniziativa. Lo annuncia il ministro della cultura Dario Franceschini. ‘Quest’anno la prima domenica di aprile coincide con la Pasqua e quindi i musei dello stato saranno gratuiti per tutti, così come i comunali che aderiscono all’iniziativa’, precisa il ministro, che sottolinea come questo aspetto della riforma stia riscuotendo un grande successo, ‘oltre 320 mila presenze solo nell’ultima domenica gratis’. Per sapere quali musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato aderiscono all’iniziativa, potete consultare l’elenco pubblicato sul sito del MiBACT.

 

Per quanto riguarda le mostre in corso nel nostro Paese, vi segnaliamo:

 
STEVE McCURRY, mostra fotografica a Monza – Ultimo weekend per poter vedere la mostra “Steve McCurry. Oltre lo sguardo”, la retrospettiva lombarda dedicata al celebre fotografo Steve McCurry, autore dello scatto della ragazza afghana dagli occhi verdi, apparsa qualche anno prima sulla copertina di National Geographic e diventata un’icona assoluta della fotografia mondiale. Da non perdere!

 
MATISSE a Roma – Arabesco, grafismo millenario, capace di trasfigurare mondi e suggestioni in una pittura rivoluzionaria e dirompente, mai vista prima: è su questa fascinazione che gira la grande mostra dedicata al genio di Henri Matisse, allestita fino al 21 giugno alle Scuderie del Quirinale. Esposti circa 100 capolavori, tra cui i dipinti ei disegni di uno dei padri delle avanguardie storiche, affiancate in un dialogo puntuale con magnifici oggetti d’arte, stampe, tessuti, testimonianze delle culture e antiche civiltà che influenzarono l’arte di Matisse.

DAVID BAILEY, la mostra fotografica a Milano – “Stardust”: è questo il titolo della mostra che al PAC di Milano celebra uno dei più apprezzati fotografi al mondo, David Bailey. Attraverso più di 300 immagini si ripercorre l’attività del fotografo londinese riconosciuto come uno dei maggiori esponenti della fotografia contemporanea. Curata personalmente dall’artista in collaborazione con la National Portrait Gallery di Londra e con il magazine ICON, la mostra raccoglie le immagini più significative o memorabili della sua carriera realizzate in un arco di tempo di oltre mezzo secolo.

 
AMEDEO MODIGLIANI a Torino – La nuova mostra alla Gam di Torino aperta dal 14 marzo, ha un protagonista d’eccezione: Amedeo Modigliani, uno dei maggiori interpreti della pittura del Novecento. Intorno alla figura centrale di Modigliani è presentata la straordinaria atmosfera culturale creata dalla “École de Paris”, la corrente che ebbe protagonisti alcuni artisti attivi nel primo dopoguerra che si raccolsero intorno a Montmartre e Montparnasse uniti dal desiderio di vivere in pieno il clima artistico e culturale di Parigi, creando una completa simbiosi tra vita e arte.

 

HIROSHI SUGIMOTO, la mostra fotografica a Modena – Dall’8 marzo al 7 giugno, la una mostra antologica dedicata a Hiroshi Sugimoto, tra i più autorevoli interpreti della fotografia contemporanea internazionale. Il percorso, a cura del direttore di Fondazione Fotografia Modena Filippo Maggia, ripercorre l’intera carriera dell’artista, presentando alcune pietre miliari della sua ricerca.

 

ESCHER a Bologna – Escher, dopo il grande successo della tappa romana con i suoi oltre 200.000 visitatori, arriva a Bologna portando costruzioni impossibili, esplorazioni infinite, giochi di specchi, motivi e geometrie interconnesse, ovvero il meraviglioso mondo di fantasia sbrigliata dell’artista che più di ogni altro trasforma l’ambiguità visiva in ambiguità di significato, che incanta con disegni e litografie che col passare del tempo hanno visto gli impieghi più disparati – come copertine di famosi long playing, (i 33 giri), scatole da regalo, francobolli, biglietti d’auguri e piastrelle -, per poi diventare vere e proprie opere d’arte.

 
HENRI ROUSSEAU a Venezia – ‘Henri Rousseau. Il candore arcaico” è il titolo della mostra dedicata all’artista francese a Palazzo Ducale, a Venezia, dal 6 marzo al 5 luglio. La rassegna presenta una quarantina di opere di Rousseau, detto ‘Doganiere’, in ‘dialogo’ con un’altra sessantina di lavori che spaziano dal ‘400 ai suoi ‘contemporanei’ fino a Morandi, Carra o Frida Kahlo. Il progetto è nato da un’idea di Gabriella Belli e Guy Cogeval ed è promosso dalla Fondazione Musei Civici di Venezia.

TAMARA DE LEMPICKA a Torino – La mostra dedicata a Tamara de Lempicka – dal 19 marzo a Torino in Palazzo Chiablese, e successivamente a Budapest all’Hungarian National Gallery – presenta circa 100 opere in un percorso tematico di sei sezioni (I mondi di Tamara; Natura morta; Devozione; Ritratti; Nudo; Moda) che permetterà al pubblico di conoscere nuovi aspetti della vita e dei lavori della famosissima artista, le cui opere sono icone universalmente riconosciuta.

 
4 aprile 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti