ARTE - La storia del Surrealismo

La storia del Surrealismo secondo lo storico dell’arte Arturo Schwarz

Stasera al Teatro Franco Parenti di Milano verrà presentato l’ultimo volume edito da Skira dal titolo “Il Surrealismo. Ieri e oggi, Storia, filosofia, politica”, scritto da Arturo Schwarz, storico dell’arte, saggista e poeta, in oltre 10 anni...

”Il Surrealismo. Ieri e oggi, Storia, filosofia, politica” è l’ultimo volume di Arturo Schwarz, edito da Skira che verrà presentato stasera in anteprima al Teatro Franco Parenti di Milano. Il volume si pone come una vera e propria pietra miliare nello studio del Surrealismo, che come precisava Apollinaire, ”E’ uno stato d’animo nato con l’uomo che inventò la ruota ed è destinato a morire solo quando l’essere umano cesserà di lottare per la libertà, di combattere le ingiustizie e di innamorarsi perdutamente del suo prossimo”

MILANO – Stasera al Teatro Franco Parenti di Milano verrà presentato l’ultimo volume edito da Skira dal titolo “Il Surrealismo. Ieri e oggi, Storia, filosofia, politica”, scritto da Arturo Schwarz, storico dell’arte, saggista e poeta, in oltre 10 anni. Alla presentazione interverranno anche Natalia Aspesi, firma storica de La Repubblica e Demetrio Paparoni, critico d’arte e curatore italiano.

IL VOLUME – Il libro presenta il Surrealismo non solo come movimento letterario e artistico, ma come vera e propria filosofia di vita. Nel Libro Primo, l’autore, uno dei massimi esperti del movimento, ne documenta la permanenza, sottolineando quanto esso sia più attuale che mai. A ulteriore conferma, il Libro Secondo presenta un’esaustiva antologia dei testi pubblicati dai vari gruppi surrealisti tuttora attivi. Il Libro Terzo infine, raccoglie infine un repertorio ragionato dei principali periodici surrealisti e un riassunto delle principali mostre collettive del movimento.

BIOGRAFIA – Arturo Schwarz (Alessandria d’Egitto, 1924) è storico dell’arte, saggista, poeta e docente italiano. Ha insegnato in alcune tra le più prestigiose università (University of California La Jolla e Berkeley, Harvard, Toronto, Parigi, Gerusalemme, Tel Aviv) e tenuto conferenze in musei e accademie d’arte (New York, Filadelfia, Caracas, San Paolo, Gerusalemme, Tokio, Milano, Urbino, Bologna). Ha anche curato importanti mostre antologiche e retrospettive. È autore di monografie divenute classiche su André Breton, Marcel Duchamp e Man Ray. I suoi libri di saggistica e di poesie sono stati tradotti in numerose lingue. Nel 1998 gli è stato conferito dal presidente della Repubblica il “Diploma di Prima Classe con Medaglia d’oro ai Benemeriti della Cultura e dell’Arte”. Nel 2004, per la sua attività di storico dell’arte, è stato premiato dall’Accademia di Belle Arti di Urbino.

24 novembre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti