successo di pubblico nel primo weekend di apertura

Kandinsky, record di visite per la mostra dedicata allo ”sciamano dell’arte”

Un grande successo di pubblico ha caratterizzato il primo weekend di apertura della mostra ''Kandinsky. L'artista come sciamano''...

1500 visitatori nel primo weekend di apertura della mostra ”Kandinsky. L’artista come sciamano”

MILANO – Un grande successo di pubblico ha caratterizzato il primo weekend di apertura della mostra ”Kandinsky. L’artista come sciamano, ospitata fino al 6 luglio all’Arca di Vercelli.

RECORD DI VISITE – Sono stati 1.500 i visitatori che, tra sabato e domenica, hanno ammirato i ventidue capolavori del padre dell’astrattismo, provenienti da otto musei russi, accompagnati da selezionatissimi dipinti di maestri dell’avanguardia russa e da uno straordinario nucleo di oggetti rituali delle tradizioni polari e sciamaniche, appartenenti alla Fondazione Sergio Poggianella, praticate nelle lontane e sterminate regioni siberiane, da cui Kandinsky trasse profonde ispirazioni durante i suoi anni giovanili di studi etnoantropologici, e che contribuirono, insieme alle tradizioni contadine russe allo sviluppo del suo percorso intellettuale verso l’astrazione come forma della spiritualità.

COLLABORAZIONI TRA PUBBLICO E PRIVATO – La rassegna è curata da Eugenia Petrova, direttrice aggiunta del Museo di Stato Russo di San Pietroburgo, su un progetto ideato in collaborazione con Francesco Paolo Campione (Direttore del Museo delle Culture di Lugano) e Claudia Beltramo Ceppi Zevi, promossa dalla Città di Vercelli, organizzata da Giunti Arte mostre musei col patrocinio della Regione Piemonte, il contributo di diverse istituzioni e aziende, fra le quali la Provincia di Vercelli, Biverbanca e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli. Il catalogo della mostra è pubblicato da GAmm Giunti, e contiene insieme ai saggi di Eugenia Petrova e Francesco Paolo Campione, la prima traduzione italiana dello studio pubblicato da Kandinsky sui popoli siberiani.

2 aprile 2014

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti