Sei qui: Home » Arte » I Musei Reali di Torino e la Cappella della Sindone su YouTube
MUSEI ONLINE

I Musei Reali di Torino e la Cappella della Sindone su YouTube

Sul canale YouTube del Mibact, al motto "La Cultura non si ferma", è disponibile la visita a porte chiuse dei capolavori dei Musei reali di Torino grazie a dei video dedicati agli amanti dell'arte e della cultura

I Musei Reali di Torino e la Cappella della Sindone adesso sono su YouTube.  Prima una carrellata di immagini: dipinti, busti, stucchi dorati, orologi, armature scintillanti, armi, disegni e manoscritti. “Perdetevi nei labirinti delle collezioni dei Musei Reali di Torino” afferma il direttore Enrica Pagella, il quale a porte chiuse attraversa le sale di Palazzo Reale fino alla Cappella della Sindone.

 

I Musei Reali di Torino per “La Cultura non si ferma”

I Musei Reali di Torino aderiscono alla campagna La cultura non si ferma, promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali e del turismo. Lo scopo è quello di aggregare e far crescere l’offerta del patrimonio culturale fruibile da casa.

 

5 musei d'arte da visitare su google

5 musei d’arte da visitare da casa e gratis con Google Arts e Culture

Vista la chiusura di mostre e musei per il Coronavirus, Libreriamo vi propone un viaggio virtuale nei musei d’arte più importanti e visitati del Mondo

 

I preziosi oggetti dei Musei reali in un video

I Preziosi oggetti dei Musei Reali a disposizione di tutti gli utenti. Basterà collegarsi a  YouTube e apprezzare  i preziosi oggetti dalla preistoria all’inizio del Novecento di Palazzo Reale, della Galleria Sabauda, dell’Armeria Sabauda, del Museo delle Antichità, della Biblioteca Reale e delle Sale Chiablese.
 
 
 

 
 

La Cappella della Sindone su YouTube

Il secondo filmato su YouTube, è dedicato alla Cappella della Sindone. L’opera fu restituita al pubblico nel 2017, simboleggiata dalla grande cupola di Guerino Guerini con i suoi intrecci di luce e architettura.
 
 
 

 
 
In questo periodo in cui musei, parchi archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema sono chiusi a causa dell’emergenza coronavirus, il Mibact, attraverso un impegno corale di tutti i propri istituti, mostra così non solo ciò che è abitualmente accessibile al pubblico, ma anche il dietro le quinte dei beni culturali con le numerose professionalità che si occupano di conservazione, tutela, valorizzazione. Attraverso il sito e i propri profili social facebook, instagram e twitter il Ministero rilancia le numerose iniziative delle istituzioni pubbliche e private che aderiscono.
 
 
Cenacolo vinciano, nasce l'app di realtà aumentata

Il Cenacolo Vinciano, le indagini diagnostiche in un video

Le indagini diagnostiche in corso sui due dipinti del refettorio di Santa Maria delle Grazie in un video sul canale YouTube del Mibact dedicato agli amanti dell’arte costretti dal Coronavirus a stare a casa.

© Riproduzione Riservata