Galileo Galilei, i festeggiamenti per il 450° anniversario della nascita

Il 15 febbraio 2014 si celebra il compleanno di Galileo Galilei (nato a Pisa nel 1564), che con le sue pionieristiche osservazioni astronomiche al cannocchiale, dimostrò scientificamente l’ipotesi eliocentrica copernicana, ovvero, che la Terra ruota intorno al Sole e non viceversa...

FIRENZE – Il 15 febbraio 2014 si celebra il compleanno di Galileo Galilei (nato a Pisa nel 1564), che con le sue pionieristiche osservazioni astronomiche al cannocchiale, dimostrò scientificamente l’ipotesi eliocentrica copernicana, ovvero, che la Terra ruota intorno al Sole e non viceversa.

LA COMPLESSA VICENDA INTELLETTUALE DI GALILEO – Astronomo, matematico, fisico, ma anche filosofo, critico letterario, liutista e poeta: Galileo è di fatto scienziato e umanista, ormai riconosciuto come il padre della scienza sperimentale moderna. Per le sue sofferte e innovative scoperte, è divenuto simbolo universale della lotta della ragione contro ogni dogmatismo, per il libero progresso della ricerca. Principale artefice della rivoluzione scientifica del XVII° secolo, con le sue prime osservazioni astronomiche al cannocchiale, egli dimostrò la verità delle teorie copernicane dell’universo: il sole (e non la terra) è al centro dell’universo e tutti i pianeti gli ruotano intorno. Tale sensazionale scoperta, e poi l’osservazione di alcuni satelliti di Giove, furono da Galileo dissertati nel “SIdereus Nuncius”, (edito nel 1610), opera che l’astronomo dedicò al Granduca di Toscana. Ma per le sue oggettive visioni scientifiche del mondo, Galileo fu accusato dalle autorità ecclesiastiche di voler sovvertire le concezioni religiose delle sacre scritture e la filosofia naturale aristotelica. Per tali motivi venne processato, e nel 1633 condannato per eresia dal Sant’Uffizio, fu censurato, costretto all’abiuria e inviato al confino ad Arcetri sulle colline di Firenze, dove presso la dimora di Villa “Il Gioiello” morì sconsolato. Fu soltanto il 31 ottobre del 1992 (a distanza di 359 anni), che Papa Giovanni Paolo II° fece ufficiale ammissione di colpevolezza, chiedendo scusa per i gravi “errori commessi” dalla Chiesa.

EVENTI CELEBRATIVI IN ITALIA – Oggi, a Firenze, saranno aperti alcuni musei scientifici e universitari, oltre a biblioteche e fondazioni, con visite guidate, spettacoli e cicli di conferenze (che proseguiranno fino al prossimo 20 marzo): in primis, sarà possibile visitare il Museo Galileo (piazza dei Giudici) straordinariamente aperto fino a tarda sera (programma completo qui). Nella stessa giornata, sarà anche visitabile Villa Il Gioiello al Pian dei Giullari, dimora in cui lo scienziato pisano visse gli ultimi anni della sua vita. In questa sede saranno tenute conferenze ed esposti al pubblico pannelli informativi sulle attività attualmente svolte ad Arcetri, località in cui operano istituzioni di ricerca d’eccellenza: il Dip.to di Fisica e Astronomia, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, e il Laboratorio Europeo di Spettroscopia Lens dell’Università di Firenze. Altre specifiche iniziative saranno promosse a Roma dall’Accademia nazionale dei Lincei (Galileo fu socio Linceo dal 1611), e a Pisa, dalla Scuola Normale e dalla Domus Galileiana; in questa città, sarà inaugurata anche la Cittadella galileiana. Per ricordare Galileo, da Poste italiane sarà emesso un francobollo, mentre la Zecca dello Stato conierà una moneta commemorativa.

PREMIO LETTERARIO GALILEO PER LA DIVULGAZIONE SCIENTIFICA – Se il pensiero Galileiano vive ancora è anche grazie ad attività mirate alla divulgazione della scienza fra gli studenti. In proposito, segnaliamo che il Comune di Padova promuove da alcuni anni il Premio Galileo. Giunto alla sua 8° edizione, il Premio Galileo 2014 sarà presieduto dalla prof. Nicoletta Maraschio, presidente dell’Accademia della Crusca e docente di storia della lingua italiana all’Ateneo di Firenze. La cerimonia di premiazione avrà luogo il 9 maggio 2014 a Padova presso il Centro culturale Altinate San Gaetano. In questo contesto, a cinque classi degli Istituti scolastici superiori di Padova, prescelte fra tutte le partecipanti, saranno regalati telescopi, oltre ad alcuni abbonamenti alla “Rivista Coelum Astronomia” ed alla rivista “Focus”. Per sensibilizzare gli studenti, l’assessorato alla cultura del comune di Padova sta organizzando anche i seguenti concorsi: “La scienza in trenta righe” (in collaborazione con “Il Mattino di Padova”), e “Recensire la scienza”.

Massimo Selmi

15 febbraio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti