Da Balla a Picasso, una grande antologica tra Milano e Firenze

Nella sede della Tornabuoni Arte di Firenze e nella storica sede di Milano apre la mostra antologica 2014: dal Futurismo alle nuove sperimentazioni...

Il meglio dell’arte moderna e contemporanea nelle due sedi della Tornabuoni Arte a Firenze e a Milano per tutto il 2014

 

MILANO – Nella sede della Tornabuoni Arte di Firenze e nella storica sede di Milano apre la mostra antologica 2014: dal Futurismo alle nuove sperimentazioni. Si tratta di due esposizioni aperte al pubblico che raccolgono il meglio dell’arte moderna e contemporanea, in mostra per tutto il 2014. 

 

UN PERCORSO LUNGO UN SECOLO – Un percorso che parte da storici nomi del primo Novecento Italiano come Roberto Marcello, detto Iras, Baldessarri (‘Donnaluce e giardino’, 1918) appartenente alla prima corrente futurista Toscana  a quella romana di Giacomo Balla  e giunge alle sperimentazioni ottico cinetiche della  bolognese Francesca Pasquali, alle ossidazioni del marchigiano Luigi Carboni alle scultura in marmo o alluminio del fiorentino Franco Ionda.

 

I GRANDI NOMI – Dalle combustioni (‘Combustione’ del ’59) di Alberto Burri  a gli specchi dei primi anni ’60  di Michelangelo Pistoletto (‘Business’, 1962/79) alle foto più recenti di Vanessa Beecroft (performance 2001), l’artista genovese celebre per le sue performance con  corpi di giovani donne, in precise coreografie e variazioni di luci. Ampia come sempre la scelta fra i lavori di due tra i più prestigiosi nomi della contemporaneità italiana: Lucio Fontana e Alighiero Boetti, per cui Tornabuoni Arte è ormai nota nel mondo.

ARTE UNIVERSALE – Una sezione dell’esposizione è dedicata ai capolavori dell’arte universale. Tra le opere un Picasso del 1947 (‘Hibou sur une chaise’) e una tela (‘Insecte sur fond rouge’) del 1954 di Fernand Leger tipica di quella espressione cubista che nelle sue mani si è trasformata in qualcosa di più preciso e tecnico e dove il fascino del mondo contemporaneo ha trovato le sue metafore più esaltanti.

 

20 dicembre 2013
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti