L'allarme a Roma

Sfregiato il Colosseo, imbrattato un pilastro dell’Anfiteatro Flavio

Uno dei 51 siti italiani patrimonio dell'UNESCO, Roma è un regalo che la storia ha fatto all'umanità. Non ai romani o all'Italia, ma all'umanità
Sfregiato il Colosseo, imbrattato un pilastro dell'Anfiteatro Flavio

MILANO – Roma, uno dei 51 siti italiani patrimonio dell’UNESCO, è un regalo che la storia ha fatto all’umanità. Non ai romani o all’Italia, ma all’umanità. Non ce la siamo meritata o guadagnata eppure possiamo godere tutti della sua bellezza. L’unico dovere che abbiamo è trattarla bene, conservarla, rispettarla, ma troppo spesso non l’abbiamo fatto. Basti pensare all’elefantino del Bernini a piazza della Minerva sfregiato nella notte tra il 13 e il 14 novembre 2016 o alle devastazioni in piazza di Spagna perpetuata nel febbraio 2015 da alcuni tifosi olandesi del Feyenoord. Questa volta è toccato al Colosseo.

LA SCRITTA “MORTE” SUL COLOSSEO – Su un pilastro restaurato sono comparse due scritte fatte con vernice nera: “Balto” e “Morte”. Gli inquirenti stanno indagando. Potrebbero essere stati gli stessi due turisti brasiliani di 31 e 33 anni che sono entrati all’interno del monumento arrampicandosi oltre le inferriate. Resta da capire come abbiano fatto a eludere la sorveglianza. Pare che fossero ubriachi, tanto che uno dei due è scivolato frantumandosi il bacino.

 

 

PHOTO CREDITS: Ansa

© Riproduzione Riservata
Commenti