BENI CULTURALI - L'iniziativa Fai-Rai

”Ricordiamoci di salvare l’Italia”, l’iniziativa del Fai-Rai per salvare le bellezze del nostro Paese

In occasione dell’iniziativa lanciata dal Fai “Ricordiamoci di salvare l’Italia”, una campagna di raccolta fondi che partirà il 16 marzo per concludersi il 22, la Rai dedicherà un’intera settimana ai beni culturali e naturalistici italiani...

MILANO – In occasione dell’iniziativa lanciata dal Fai “Ricordiamoci di salvare l’Italia”, una campagna di raccolta fondi che partirà il 16 marzo per concludersi il 22, la Rai dedicherà un’intera settimana ai beni culturali e naturalistici italiani con la finalità di contribuire a raccogliere fondi.

 

All’insegna dello slogan “Ricordiamoci di salvare l’Italia”, il Fai attiva una campagna di raccolta fondi, sette giorni durante i quali sarà possibile donare un contributo inviando un Sms o chiamando il numero 45507. La raccolta sarà supportata dalla Rai, che nella stessa settimana, attraverso una marotana televisiva, racconterà storie e mostrerà luoghi a testimonianza della bellezza a unicità del nostro Paese. Attraverso una maratona televisiva di sette giorni, reti, canali e testate Rai, racconteranno storie e luoghi che testimoniano la varietà, la bellezza e l’unicità del patrimonio artistico e paesaggistico del nostro Paese troppo spesso dimenticati. Ampia e articolata sarà la programmazione prevista anche sulle reti radiofoniche per promuovere la settimana dedicata al Fai.

LA PROGRAMMAZIONE – Ogni appuntamento è composto da un approfondimento dedicato ad un luogo o un bene culturale che merita particolare attenzione, spiegato da un esperto. Per RadioRai sono previsti contributi all’interno dei programmi di Radio1 “ Italia sotto inchiesta” (in onda dal lunedì al venerdì), “Mary Pop” (in onda il sabato e la domenica) e durante i lanci del GR1 mentre su Radio2 saranno coinvolte le trasmissioni “Caterpillar AM”, I provinciali” (con Pif), “SuperMax” e “Caterpillar”, la trasmissione condotta da Massimo Cirri e Sara Zambotti che, sabato 21 marzo, dalle 15.00 alle 17.00, dedicherà una puntata speciale alla Giornata del Fai di Primavera. Su Radio3 invece è prevista la collaborazione di tutti i programmi della Rete. Anche Isoradio programmerà pillole quotidiane dedicate all’iniziativa.

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA – L’evento culminerà con le Giornate del Fai di Primavera, del 21 e 22 marzo, a cui anche la Rai aderirà aprendo, come già avvenuto lo scorso anno con grande successo, alcuni dei suoi Centri di Produzione e alcune sedi tra cui quella storica della Radiofonia di Via Asiago 10 a Roma, quella di Milano in Corso Sempione 27 e quella di Torino in Via Verdi 16, che racchiude il prezioso Museo della Radio e della Televisione. Poi, sempre a Torino, l’Auditorium Arturo Toscanini che ospita stabilmente l’Orchestra sinfonica Nazionale della Rai, e la sede di Palermo in Viale Strasburgo 19. Anche il Centro di Produzione Tv di Napoli sarà aperto al pubblico ma il 28 e il 29 marzo. La campagna “Ricordiamoci di salvare l’Italia” è realizzata in collaborazione con la Rai e ha il patrocinio del Segretariato Sociale Rai.

 

 

12 marzo 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti