ARTE - Artiamo in viaggio, Torino

Artissima ma non solo: l’arte contemporanea è la ”Regina” di Torino

Da Venezia a Torino. L'Artiamo in viaggio di questa settimana è dedicato al capoluogo del Piemonte, fulcro dell'industria automobilistica italiana, nonché importante centro dell'editoria, del sistema bancario e assicurativo...

In occasione di Artissima 2014, la fiera d’arte contemporanea di Torino in programma questo weekend, la città della Mole Antonelliana si anima con un calendario straripante di eventi e mostre collaterali, fino a notte fonda, in cui regna il festival Club2Club. Da Cattelan ai Masbedo, da Roy Lichtenstein a Marinella Senatore, non manca (quasi) nessuno

MILANO – Da Venezia a Torino. L’Artiamo in viaggio di questa settimana è dedicato al capoluogo piemontese, fulcro dell’industria automobilistica italiana, nonché importante centro dell’editoria, del sistema bancario e assicurativo, delle telecomunicazioni, del cinema, della pubblicità, dell’enogastronomia, del design e dello sport. All’appello manca solo l’arte, ma in questo speciale vi sveliamo gli appuntamenti da non perdere, a partire da ”Shit and Die”.

ISSIMA – 600 artisti e creativi, gallerie d’arte contemporanea e di street art, una mostra tematica “The Dark Side of Beauty” con opere di Alighiero Boetti, Enzo Cucchi, Nicola Bolla, Rainer Fetting, Nan Goldin, incontri con artisti, laboratori, un workshop con il “fotografo del rock” Guido Harari. Questa è Paratissima, in programma fino al 9 novembre a Torino Esposizioni: nata come manifestazione off di Artissima, è diventata in pochi anni uno degli eventi di riferimento nel panorama artistico a livello nazionale.

The Others, osservatorio sulla creatività emergente italiana e internazionale, compie quattro anni e conferma l’attitudine alla sperimentazione, nelle sale del Museo del Carcere ‘Le Nuove’.

Tra i Premi di Artissima, segnaliamo la 14esima edizione del Premio illy Present Future assegnato da illycaffè all’artista newyorkese Rachel Rose e il Premio Sardi per l’Arte Back to the Future, vinto dalla galleria François Ghebaly di Los Angeles con i lavori dell’artista americana Channa Horwitz, scomparsa lo scorso anno. Le vincitrici ex aequo del Premio illy 2013, Caroline Achaintre e Fatma Bucak, sono in mostra da ieri al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea.

LA NOTTE DELLE ARTI CONTEMPORANEE – In occasione della “Notte delle arti contemporanee” promossa da Artissima, stasera la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte offre due appuntamenti: il vernissage (a ingresso gratuito) della mostra “The Upcoming Art” alla Biblioteca Nazionale Universitaria e la mostra “Avanguardia Russa. Da Malevič a Rodčenko. Capolavori dalla collezione Costakis” ospitata nei nuovi spazi espositivi del Polo Reale presso Palazzo Chiablese.

FONDAZIONE SANDRETTO RE REBAUDENGO – Il viaggio fuori dal Lingotto parte da qui, dallo spazio diretto da Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, fondatrice dell’omonima fondazione torinese che nella Top100 di Artnet, occupa la 78esima posizione tra le donne più influenti nel mondo dell’arte contemporanea. Beware Wet Paint è una grande mostra collettiva dedicata alle nuove tendenze della pittura internazionale, realizzata in collaborazione con l’ICA di Londra. Accanto, due monografiche la affiancano come satelliti: la personale di David Ostrowski (Colonia, 1981), giovane artista dell’ultima generazione di pittori astratti e la mostra dedicata a Isa Genzken (Germania, 1948) che per la prima volta in Italia, presenta un ciclo di lavori della fine degli anni Ottanta. Poi, giusto per dirvelo, sappiate che la Fondazione è impegnata in progetti espositivi anche a Venezia (gioielli), a Malaga (Maurizio Cattelan) e a Bruxelles (collettiva sul tema della Gioia).

DAL CINEMA ALLA VIDEO ARTE – Il Museo Nazionale del Cinema ospita una grande mostra dedicata a Sergio Leone, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano, noto per i suoi film del genere spaghetti-western. La Fondazione Merz presenta invece un progetto dei Masbedo (Nicolò Massazza e Iacopo Bedogni), dal titolo Todestriebe, incentrato sul tema dell’incomunicabilità, che coinvolge linguaggi, tematiche e soggetti diversi nell’ambito della creatività e che coincide con l’uscita del loro primo film “The Lack”, presentato alla 71. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nella sezione Giornate degli Autori. Sempre in Fondazione apre i battenti la mostra dei 5 finalisti della prima edizione della sezione arte del Mario Merz Prize, selezionati tra oltre 300 artisti provenienti da tutto il mondo: Lida Abdul, Glenn Ligon, Naeem Mohaiemen, Anri Sala e Wael Shawky.

FOTOGRAFIA – Prosegue Women of Vision, mostra al femminile che racconta il mondo di National Geographic; mentre gli spazi post industriali dell’ex Manifattura Tabacchi fanno da suggestiva cornice a Photissima Art Fair&Festival, piattaforma internazionale per la fotografia contemporanea che quest’anno si interroga su quale sia il confine tra ciò che è o non è fotografia artistica. Se poi avete tempo per una gita fuori porta, andate alla Reggia di Venaria: la mostra fotografica di Mario Calabresi “A occhi aperti” vi aspetta fino all’8 febbraio 2015.

QUARTIERE SAN SALVARIO – Tra i quartieri più multietnici di Torino, come non citare San Salvario, situato fra la Stazione di Porta Nuova e il Parco del Valentino: anche quest’anno l’Associazione Commercianti di San Salvario organizza SanSalvarte 2014, manifestazione che coinvolge numerosi spazi culturali del quartiere, tra gallerie, associazioni d’arte, studi che, durante la settimana dell’arte, offrono mostre, performance, incontri con autori. Se invece volete qualcosa di più fashion, non perdetevi il San Salvario Emporium: mercatino della creatività emergente, dedicato al design e all’editoria indipendente.

NON CI CAPISCO NIENTE: SPECCHI, LUCI E STREET ART – Alla GAM, proseguono le mostre dedicate a Roy Lichtenstein, al progetto performativo di Gianni Colosimo, a Cecily Brown, artista tra le più celebrate al mondo, a Felipe Aguila e Felice Casorati. La Galleria Biasutti & Biasutti presenta la mostra dedicata ai quadri specchianti di Michelangelo Pistoletto, una selezione di opere realizzate dal 1962 al 2012; continua fino all’11 gennaio l’iniziativa “Luci d’artista” con le 19 opere luminose in Piazza Castello; mentre la street art di Millo fa bella mostra di se su 13 facciate di edifici nella zona della Barriera di Milano, storico quartiere della zona Nord di Torino. E se proprio non ci state capendo niente, il nuovo libro di Francesco Poli vi viene in aiuto.

8 novembre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti