ARTE - L'evento a Milano

”Art Night Out”, a Milano tutte le sfumature dell’arte contemporanea

Affordable Art Fair accende i riflettori su Milano con una notte dedicata all’arte, al design e al divertimento. Per tre giorni negli spazi di Superstudio Più, la fiera dell’arte accessibile presenta 95 gallerie internazionali, in una panoramica...

Affordable Art Fair accende i riflettori su Milano con una notte dedicata all’arte, al design e al divertimento. Per tre giorni negli spazi di Superstudio Più, la fiera dell’arte accessibile presenta 95 gallerie internazionali, in una panoramica di lavori realizzati da artisti giovani ed emergenti, o già più noti ed affermati, ma rigorosamente in vendita a meno di 6000 €: un limite di prezzo che rende più accessibile l’acquisto di un’opera d’arte

 

MILANO – Inizia il conto alla rovescia per l’Art Night Out, la frizzante notte dedicata allo shopping, all’arte e al design firmata Affordable Art Fair Milano. Venerdì 20 marzo, dalle 19.00 alle 24.00, un grande evento diffuso accenderà le strade della città, portando la passione e il gusto per l’arte di Affordable Art Fair in tutta Milano. Un percorso alla scoperta dei luoghi in cui l’arte vive e si alimenta ogni giorno, con oltre 50 location – tra gallerie, studi d’artista e atelier di design – al di fuori dei circuiti artistici tradizionali.

 

L’evento, patrocinato dal Comune di Milano, coinvolgerà sia le gallerie della città, con aperture straordinarie e mostre allestite ad hoc, che gli espositori nazionali e internazionali della fiera, le cui mostre d’autore saranno ospitate presso showroom di design, ristoranti, loft e altre sedi inconsuete. Tutto in pieno stile affordable, con opere di arte contemporanea di artisti viventi in vendita a prezzi accessibili, fino a un massimo di 6mila euro.

 

I PERCORSI E I LUOGHI IN CITTÀ – Se il vostro viaggio alla scoperta dell’arte contemporanea parte dalla fiera (chiusura alle 19.00), recatevi subito al nhow Milano (Via Tortona 35) dove si svolgerà il finissage della mostra Multilayers: 16 artisti nazionali e internazionali esporranno nei diversi piani dell’hotel le opere, in vendita con promozioni speciali in occasione della serata. Proprio di fronte al nhow, vi accoglierà l’Atelier Mobile di Giorgio Vicentini: un invito alla sperimentazione, in uno spazio creato per dare libero sfogo alla creatività.

 

Cercate poi sulla mappa i 20 atelier suggeriti da IterArs – progetto a cura di Duilio Forte e Luisa Castellini – che saranno aperti eccezionalmente al pubblico durante l’Art Night Out: dall’URPS (Ufficio Resurrezione Parole Smarrite) alle Metromorfosi pittoriche di Fabio Giampietro, dal live drawning di Giovanni Manzoni Piazzalunga alle performance di Sabine Delafon, Manuel Felisi, Laila Pozzo e Giorgio Vian. Imperdibile l’AtelierFORTE (Via Arcangelo Corelli 34) dell’artista e architetto italo svedese Duilio Forte, dove potrete assistere a spettacoli di musica, performance e gustare le specialità gastronomiche svedesi.

 

BRERA, IL CUORE PULSANTE – Cuore pulsante dell’evento sarà il quartiere di Brera, dove potrete imbattervi nelle mostre temporanee di Statuto 13 (Via Statuto 13), QRarte (Via Statuto 16), Arena Art Gallery e Citriniti Arte (con mostra congiunta negli showroom di Rimadesio/Molteni in Piazza San Marco 1). Altri showroom ospiteranno i progetti ad hoc realizzati dalla Siger Gallery di Londra (nei nuovi spazi di Olivieri Brera in Largo C. Treves 2) e dalla CD Arts & Literature Consulting di Lugano (presso Herman Miller in Corso G. Garibaldi 70). Interessante e divertente la collettiva di Spazio San Giorgio, presso l’antiquario Il Cirmolo (Via Fiori Chiari 3) con gli artisti PAO, Lorenzo Guaia e il giovane collettivo di street art Art of Sool: le opere saranno mimetizzate tra insegne e oggettistica vintage, in un connubio unico fra design e proposte pop.

 

Restando in centro, potrete scoprire nuovi spazi come il workspace d’avanguardia COPERNICO (Via Copernico 38), dove sarà allestita una collettiva di Mostrami, network che raccoglie ben 680 artisti emergenti. A pochi passi di distanza, il Museo Fermo Immagine (Via Cristoforo Gluck 45), un museo all’interno del quale sono raccolti centinaia di manifesti cinematografici. Anche l’area di Porta Venezia sarà animata dall’arte contemporanea: aperti al pubblico la galleria Eroici Furori (Via Melzo 30) e il centro di arte digitale Streamcolors (Via Vincenzo Vela 8). Con doppio appuntamento invece Deodato e Pisacane Arte (Via Carlo Pisacane 36) che, in un’iniziativa congiunta, presenteranno i loro top artist: Lodola, Murakami, Yux e Cracking Art Group.

 

Per una pausa culinaria Arte da Mangiare Mangiare Arte propone un circuito dedicato al “Piatto d’artista”: diversi ristoranti dislocati lungo gli itinerari principali di Art Night Out indagheranno “il sapore dell’arte che coinvolge a coppie due protagonisti: l’artista, depositario di propri originali codici creativi, e lo chef, impegnato in cucina a tradurli in termini di sapori”.

 

Per rendere più fruibile il programma di eventi, sarà disponibile un’app con una mappa interattiva, realizzata da Kiwi Software. Sarà inoltre possibile spostarsi senza problemi grazie alla promozione di UBER per i nuovi iscritti. Partner principale della serata è Warsteiner Italia, che accompagnerà le varie inaugurazioni con la sua birra.

 

 

19 marzo 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti