Fiera d'arte contemporanea di Maastricht

Al via oggi TEFAF 2014, una delle fiere d’arte più importanti d’Europa

La TEFAF Maastricht è una delle più importanti fiere d'arte, famosa per il suo impegno nell'eccellenza, esperienza ed eleganza...

Da domani fino al 23 marzo a Maastricht, Olanda, si terrà una delle fiere d’arte più accreditate a livello internazionale, il TEFAF 2014

MILANO – La TEFAF Maastricht è una delle più importanti fiere d’arte, famosa per il suo impegno nell’eccellenza, esperienza ed eleganza. Questo si riflette non solo nella magnifica scelta di opere che sono proposte in vendita nella Fiera, che si terrà al MEEC di Maastricht dal 14 al 23 marzo 2014, ma anche nel numero dei collezionisti d’arte sia privati che istituzionali che guardano a TEFAF come ad un evento assolutamente da non perdere nel calendario del mercato dell’ arte.

CONFRONTO CON L’ITALIA – Di un evento come questo, purtroppo, si sente la mancanza in Italia. Mentre nel resto d’Europa crescono le Fiere d’arte contemporanea, come abbiamo già segnalato nella nostra critica quotidiana, in questo campo il sistema Italia non funziona: qui le Fiere perdono progressivamente di importanza. È il triste dato rilevato da Antonio Galdo su Il Messaggero.

LA MOSTRA – Nel 2014 TEFAF ospiterà un’eccezionale esposizione grazie al prestito di circa 35 disegni provenienti dalla Collezione Nazionale d’Arti Grafiche di Monaco (Staatliche Graphische Sammlung, Munchen), una delle più importanti collezioni di disegni e stampe al mondo. La mostra che sarà intitolata ‘Timeless beauty’, verrà allestita all’interno della sezione ‘Paper” della Fiera. La selezione delle opere, focalizzata sulla figura femminile, va dal XV al XX secolo ed include opere di diversi paesi come Olanda, Italia, Spagna e Francia. La mostra non proporrà solo una rassegna di raffigurazioni femminili che attraversa oltre sei secoli d’arte ma offrirà al visitatore anche la possibilità di ammirare una scelta di opere raramente esposte e realizzate da maestri europei come Andrea Mantegna (1431-1506), Martin Schongauer (1445/50-1491), Matthias Gunewald (1470/80-1528), Federico Barocci (1535-1612), Henrick Goltzius (1558-1617) e Rembrandt van Rijn (1606-1669). Inoltre saranno presenti disegni realizzati da alcuni dei più importanti artisti del XIX e XX secolo, tra questi: Auguste Rodin (1840-1917), Gustav Klimt (1862-1918), Pablo Picasso (1881-1973), Max Beckman (1884-1950) e Egon Schiele (1890-1918).

IL RAPPORTO SUL MERCATO DELL’ARTE – Il rapporto annuale sul mercato dell’arte commissionato da TEFAF è apprezzato per la sua ricerca ritenuta indipendente e per il contributo alla comprensione delle dinamiche del settore. Quello commissionato da TEFAF per il 2014, e redatto dall’economista Clare McAndrew, avrà un approfondimento speciale sugli Stati Uniti d’America. Malgrado i drammatici cambiamenti nella struttura geografica del mercato degli ultimi dieci anni, gli Stati Uniti si confermano infatti il mercato globale dominante ed il rapporto analizzerà come questi abbiano mantenuto la loro posizione, riprendendosi inoltre in maniera forte dalla contrazione del mercato del 2009. Verranno inoltre analizzati i punti di forza del mercato, in riferimento sia al commercio d’arte che al collezionismo, e le principali criticità e possibili debolezze che esso sta attualmente affrontando. Sebbene New York rimanga il mercato dominante quanto a vendite, il rapporto darà uno sguardo anche alle performance di mercati come quelli di Miami, Los Angeles, Chicago e degli Stati del sud, soffermandosi in particolare su come le dinamiche del benessere abbiano dato sviluppo a centri importanti per l’acquisto d’arte in tutto il paese. Il rapporto analizzerà il perché gli Stati Uniti sono di gran lunga il più vasto mercato per il collezionismo internazionale malgrado gli ingenti cambiamenti in termini di benessere globale.

IL CONVEGNO SULL’ARTE – Il primo Convegno sull’arte è stato proposto a TEFAF nel 2012 come parte del programma del giubileo d’argento della manifestazione. Il suo successo ha spinto ad una seconda edizione nel 2013 che ha ottenuto uguale entusiastica risposta. Nel 2014 focus del Convegno sarà l’evento chiamato “Addicted to Vintage: trends in 20th-century design”.

14 marzo 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti