Dal 23 settembre 2016 al 22 gennaio 2017

Ai Wei Wei, la prima grande retrospettiva italiana a Firenze

La prima grande retrospettiva italiana dedicata al genio cinese

MILANO –  Firenze si prepara ad accogliere Ai Wei Wei. Dal 23 settembre 2016 al 22 gennaio 2017 Palazzo Strozzi ospita la prima grande retrospettiva italiana dedicata a uno dei più celebri e controversi artisti contemporanei. La rassegna a cura di Arturo Galansino, direttore generale della Fondazione Palazzo Strozzi, esalta alcune delle opere più promettenti dell’estroso artista cinese.

AI WEI WEI – Ai Weiwei, protagonista di mostre presso i maggiori musei del mondo, invaderà Palazzo Strozzi con opere storiche e nuove produzioni che coinvolgeranno tutto lo spazio: la facciata, il cortile, il Piano Nobile e la Strozzina. Per la prima volta nella sua storia Palazzo Strozzi sarà utilizzato come un luogo espositivo unitario, creando un’esperienza totalmente inedita per i propri visitatori e permettendo all’artista cinese di confrontarsi con un contesto ricco di sollecitazioni storiche e spunti architettonici.

LA RETROSPETTIVA – Una nuova grande installazione dell’artista, realizzata grazie al contributo dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, coinvolgerà due facciate dell’edificio rinascimentale con diciotto grandi gommoni di salvataggio arancioni ancorati alle finestre di Palazzo Strozzi: un progetto che porta l’attenzione ai destini dei profughi che ogni giorno rischiano la vita per arrivare in Europa attraversando il Mediterraneo. Il centro del Cortile sarà invece dominato da Refraction, una gigantesca ala metallica fatta di pannelli solari tibetani resa immobile dalle grandi dimensioni e dal peso di oltre cinque tonnellate, suggestiva metafora della costrizione e della negazione della libertà. All’interno degli spazi del Piano Nobile e della Strozzina la mostra proporrà un percorso tra installazioni monumentali, sculture e oggetti simbolo della sua carriera, video e serie fotografiche dal forte impatto politico e iconico, permettendo una totale immersione nel mondo artistico e nella biografia personale di Ai Weiwei.

IL GENIO CREATIVO – La mostra di Palazzo Strozzi diviene quindi una straordinaria occasione per scoprire il genio creativo di Ai Weiwei esaltando una delle sue peculiarità, ovvero il rapporto tra tradizione e modernità in un luogo simbolo della storia di Firenze e di un momento paradigmatico della cultura dell’Occidente quale il Rinascimento. La mostra è promossa e organizzata dalla Fondazione Palazzo Strozzi con il sostegno di Comune di Firenze, Camera di Commercio di Firenze, Associazione Partners Palazzo Strozzi e Regione Toscana, ed è resa possibile grazie al supporto di Banca CR Firenze e alla collaborazione con Galleria Continua, San Gimignano/Le Moulin/Beijing

© Riproduzione Riservata