E' scomparso l'artista polacco Igor Mitoraj

Addio a Igor Mitoraj, l’artista che scolpiva i giganti

Il mondo dell’arte è in lutto. Oggi, all’età di 70 anni, si è spento l’artista polacco Igor Mitoraj, famoso per i suoi “giganti feriti”: era solito, infatti, scolpire opere in bronzo di grandi dimensioni, solitamente con teste o arti mozzati...

Si è spento oggi a Parigi Igor Mitoraj, famoso per le sue opere in bronzo realizzate in grandi dimensioni e per lo più con teste e arti mozzati per «denunciare» lo scempio delle sculture dell’antichità

MILANO – Il mondo dell’arte è in lutto. Oggi, all’età di 70 anni, si è spento l’artista polacco Igor Mitoraj, famoso per i suoi “giganti feriti”: era solito, infatti, scolpire opere in bronzo di grandi dimensioni, solitamente con teste o arti mozzati. Non solo arte, ma una vera e propria denuncia allo scempio delle sculture e dell’antichità.

VITA – Nato a Oederan, in Germania, il 26 marzo 1944, da madre polacca e padre francese, nel ’45 Igor Mitoraj sopravvive al bombardamento di Dresda con la madre, che, finita la seconda guerra mondiale, decide di ritornare vicino a Cracovia. Nel 1968 arriva a Parigi, dove si iscrive all’École National Supérieur des Beaux-Arts. Nei primi anni ’70 sviluppa un forte interesse per le antiche culture sudamericane e si reca in Messico per un anno. Nel 1976 Mitoraj riscuote un grande successo con la sua prima personale presso la Galleria «La Hune» a Parigi: da allora si dedica esclusivamente alla scultura e apre uno studio a Parigi.  

 

LA PRIMA MOSTRA – Nel 1976 la sua prima personale presso la Galleria ‘La Hune’ a Parigi: da allora si è dedicato esclusivamente alla scultura aprendo uno studio a Parigi. Negli stessi anni ricevette il ‘Prix de la Sculpture’ a Montrouge ed il Ministro francese per la Cultura gli mise a disposizione uno studio al Bateau Lavoir di Montmartre.

 

L’AMORE PER L’ITALIA E PIETRASANTA – Arrivato a Pietrasanta nel 1979, vi si è stabilito dal 1983 aprendo uno studio e alternando soggiorni a Parigi. Nel 1994 donò alla città di Pietrasanta ‘Il Centauro’, nella piazza omonima. E’ in quell’occasione che l’allora Ministro ai Beni Culturali Antonio Paolucci definì felicemente Pietrasanta ‘Piccola Atene’. Nel ’98 ha disegnato e affrescato la sala del Consiglio Comunale di Pietrasanta, e nel 2001 è stato insignito insignito della cittadinanza onoraria.

 

6 ottobre 2014

© Riproduzione Riservata
Commenti