ARTE - Ricorrenze pittoriche

A 50 anni dalla morte di Antonio Ligabue, i suoi quadri più famosi

Oggi ricorre il 50esimo anniversario della scomparsa di Antonio Ligabue. Lo vogliamo ricordare attraverso le sue opere più importanti. Si spegneva il 27 maggio 1965 a Reggio Emilia il pittore...

Oggi ricorre il 50esimo anniversario della scomparsa di Antonio Ligabue. Lo vogliamo ricordare attraverso le sue opere più importanti

 

MILANO –  Si spegneva il 27 maggio 1965 a Reggio Emilia il pittore Antonio Ligabue. Svizzero di origini italiane, condusse una vita nomade, realizzando da autodidatta cartelloni e fondali per circhi equestri. Manifestò ben presto lo squilibrio mentale che avrebbe segnato diversi episodi della sua vita. La sua arte fu molto influenzata dal suo rapporto con lo scultore Mazzacurati; questa influenza lo porterà a essere considerato da molti critici il più importante artista  italiano. I suoi dipinti sono caratterizzati da un acceso cromatismo e raffigurano molto spesso degli animali feroci immersi nel contesto di quieti paesaggi agresti. La sua arte è caratterizzata da una grande potenza espressiva. Per celebrare il 50esimo anniversario della morte, vi proponiamo alcuni dei suoi dipinti più significativi.

 

Aratura

 

 

Vedova nera

 

 

Autoritratto con mosca

 

 

Il re della foresta

 

 

Lotta di galli

 

 

Tigre assalita dal serpente

 

 

27 maggio 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti