a drusilla

50 anni Xenia, la mostra dedicata all’opera di Montale

A San Severino Marche, dove fu pubblicata per la prima volta si celebra la raccolta di poesie d'amore dedicate dal poeta alla moglie Drusilla tanzi

MILANO – Eugenio Montale dedicò la raccolta poetica Xenia alla moglie Drusilla Tanzi battezzata affettuosamente Mosca. La silloge fu pubblicata per la prima volta a tiratura molto limitata proprio a San Severino Marche dalla tipografia “C. Bellabarba”.

XENIA“Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino” proprio questi versi appartengono alla raccolta Satura, pubblicata nel 1971 (precisamente alla seconda serie di liriche, Xenia) ed è proprio la raccolta di queste liriche il cuore della mostra. L’opuscolo fu regalato dal poeta agli amici il 20 ottobre 1966, a tre anni dalla scomparsa della consorte. La storia degli “Xenia 1”, sconosciuta a molti, si lega a quella delle amicizie marchigiane di Montale. San Severino festeggia il 20 ottobre 2016 il cinquantenario della stampa settempedana della raccolta poetica, del premio Nobel per la letteratura.

LA MOSTRA – Xenia parla d’amore ed è cara alla città che celebra il cinquantenario con il progetto “Amare un’ombra. Omaggio a Montale poeta e pittore”. In mostra inediti schizzi del poeta accanto ai suoi componimenti. L’esposizione a cura di Roberto Cresti sarà aperta dal 22 ottobre al 31 gennaio nella Pinacoteca Civica ed a Palazzo Manuzzini di San Severino.

© Riproduzione Riservata
Commenti