ARTE - Asta da record

“Donne di Algeri” di Pablo Picasso battuto all’asta a un prezzo record

'Donne di Algeri, (versione 0)' del celebre artista spagnolo è stato venduto per 179,4 milioni di dollari. È il prezzo più alto mai pagato a un’asta per aggiudicarsi un’opera d’arte...

‘Donne di Algeri, (versione 0)’ del celebre artista spagnolo è stato venduto per 179,4 milioni di dollari. È il prezzo più alto mai pagato a un’asta per aggiudicarsi un’opera d’arte

 

MILANO – Partito da una basa d’asta da 100 milioni di dollari, valutato intorno ai 140 milioni, “Donne di Algeri, (versione 0)” è stato infine aggiudicato per un ammontare di oltre 179 milioni di dollari. Il record precedente apparteneva a una scultura di Alberto Giacometti, venduta per 104 milioni di dollari. L’asta, organizzata da Christie’s e condotta dal responsabile Brett Gorvy si è tenuta a New York: tra gli altri pezzi aggiudicati, una scultura di Giacometti per 141 milioni di dollari,  il quadro “Swamped” realizzato da Peter Doigt e venduto per oltre 23 milioni di dollari (prezzo più alto mai battuto all’asta per un artista britannico), e un’opera di Monet (“House of Parliament at Sunset”) battuta per 36 milioni di dollari.

 

DONNE DI ALGERI – Il dipinto di Pablo Picasso rappresenta un harem nel quale si distinguono due personaggi femminili. Realizzato tra il 13 dicembre 1954 e il 14 febbraio 1955, fa parte di una serie di quindici dipinti, numerosi schizzi e diverse litografie ispirati alle “Donne di Algeri di  Eugène Delacroix. Grazie a quest’asta record, è diventato l’opera d’arte più costosa mai aggiudicata in un’asta.

 

12 maggio 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti