Storie

In casa senza internet, il dodicenne Giulio studia nel campo dietro casa

Questa è la storia di Giulio, un ragazzino di 12 anni, che, pur di seguire le lezioni online, si è accampato con tanto di banco e Tablet in un campo vicino a casa...
banco-in-campagna

Un tavolo, una sedia, un Tablet, un cellulare, nel mezzo di un campo a un chilometro da casa. Siamo nelle campagne di Pomonte, nel comune di Scansano, in Toscana, dove Giulio Giovannini, 12 anni, è andato a un chilometro da casa e si è accampato in mezzo alla natura, con tanto di Tablet e banco, per seguire le lezioni online. 

La storia di Giulio

Giulio è un ragazzino di 12 anni e frequenta la prima media all’Istituto comprensivo Pietro Aldi di Manciano. La sua scuola ha da subito adottato la didattica a distanza per fronteggiare la chiusura della scuola, a causa dell’emergenza Coronavirus. Per Giulio, tuttavia, le difficoltà sono state da subito tantissime. Infatti, a casa di Giovannini, Internet non funziona, a causa di un problema alla linea telefonica. Impossibile ricorrere anche al telefonino, dal momento che la casa di Giulio sorge in una zone impervia, dove il segnale è scarsissimo. 

I fatti e la svolta

Dopo alcune settimane in cui Giovannini non è riuscito a seguire le lezioni a distanza, finalmente è avvenuta la svolta. Spostandosi a un chilometro da casa, Giulio ha trovato un punto favorevole per collegarsi a Internet. Peccato che sia nel bel mezzo di un campo. Così il volenteroso alunno si è attrezzato, portandosi da casa il Tablet, una sedia e un banco. L’altro ieri la prima lezione, un successo per Giulio e anche per i suoi compagni, felici di averlo con loro in classe. 

© Riproduzione Riservata
Commenti