#Fridaysforfuture, sciopero mondiale in difesa del clima

Oggi scendono in piazza 12 mila ricercatori da tutto il mondo, seguendo l'esempio di Greta Thunberg. È sciopero mondiale in difesa del Pianeta
#Fridaysforfuture, sciopero mondiale in difesa del clima

MILANO – Seguendo l’esempio di Greta Thunberg, oggi 15 marzo in 1325 località del mondo moltissimi ricercatori, giovani e attivisti scendono in piazza per manifestare contro l’inquinamento globale, in difesa del futuro del nostro pianeta.

Greta Thunberg è la ragazzina di 16 anni, che da settembre 2018 ogni venerdì si presenta davanti al Parlamento svedese per manifestare come attivista contro le mancate riforme assunte dal governo per salvaguardare, o meglio salvare, il nostro pianeta. Seguendo il suo esempio in molte città del mondo è nato il movimento #FrydasForFuture, seguito soprattutto da giovani studenti o giovani lavoratori.
Oggi, 15 marzo, a proposito è in atto uno sciopero globale: in 1325 località del mondo, in 98 paesi nel mondo 12mila ricercatori, studenti, attivisti etc scendono in piazza in difesa del nostro pianeta, che giorno dopo giorno è minacciato dall’inquinamento, con disastri inimmaginabili.
Dall’arcipelogo norvegese dello Svalbard all’atollo del Vanuatu oggi si manifesta. L’emergenza climatica è ingente: già dal 2050 la temperatura globale aumenterà di 3,3°.

LEGGI ANCHE: Greta Thunberg, in tutto il mondo gli studenti scioperano per il clima

© Riproduzione Riservata