Messina, i libri salvati dal macero diventano una biblioteca

A Messina due addetti alla nettezza urbana salvano libri dal macero, per poi metterli a disposizione della comunità in una biblioteca
Messina, i libri salvati dal macero diventano una biblioteca

MILANO – Avete presente quando buttate nella spazzatura i libri vecchi che a nessuno interessano più? Ecco, a Messina gli addetti alla nettezza urbana hanno deciso di salvare dal macero i libri, dando loro la possibilità di una seconda vita. A poco a poco tali libri stanno costituendo una biblioteca a cui tutti i cittadini possono accedere in modo gratuito.

Una seconda vita per i libri

Nell’ultimo anno, a Pistunina, una delle sei isole ecologiche della città di Messina, Carmelo Spadaro e Francesco Carpenzano, due addetti alla nettezza urbana, in modo volontario hanno prelevato dalla quantità di materiale destinato al macero i libri in buono stato, in modo tale da concedere loro una nuova vita, in quanto riconoscono la ricchezza e il valore di ogni storia custodita in ogni volume. Salvando i libri, Spadaro e Carpenzaro hanno costruito una biblioteca aperta a tutti, ricorrendo anche agli scaffali e alle librerie in buone condizioni della discarica. La biblioteca si trova all’ingresso dell’isola ecologica: la gente curiosa si avvicina e prende un libro liberalmente.

LEGGI ANCHE: Riapre a Ragusa la libreria Flaccavento

© Riproduzione Riservata