Come Victor Hugo salvò la maestosa Notre-Dame

Victor Hugo in Notre-Dame de Paris ha reso giustizia alla cattedrale parigina, attirando l'attenzione pubblica sulla sua incuria
Come Victor Hugo salvò la maestosa Notre-Dame

MILANO – Victor Hugo è lo scrittore che più di tutti rese giustizia alla splendida cattedrale di Notre-Dame. Infatti scrisse Notre-Dame de Paris proprio con lo scopo di attirare l’attenzione sulla chiesa in decadenza e denunciarne la trascuratezza. Infatti non si può pensare alla maestosa cattedrale, simbolo di Parigi e della bellezza, senza ricondurla al romanzo di Hugo e ai personaggi che lo animano. Si deve dunque allo scrittore se la cattedrale è stata restaurata nel 1845 e se è così vivida nell’immaginario.

LEGGI ANCHE: Storia, misteri e opere d’arte ispirate alla grande Notre-Dame

Salvare Notre-Dame

Victor Hugo voleva far ritornare all’antico splendore la cattedrale di Notre-Dame, rovinata e deturpata dal tempo ma sopratutto dall’incuria degli uomini. Scrisse dunque Notre-Dame de Paris, il romanzo che mise al centro delle varie vicende la chiesa parigina, presentandola come luogo in grado di proteggere e di dare aiuto anche i malfattori e ai delinquenti, perdonandoli. Nel capitolo “Notre-Dame” , Victor Hugo scrive che senza dubbio si tratta ancora di un edificio maestoso e sublime, ma che comunque non si può chiudere un occhio di fronte al degrado, alle mutilazioni innumerevoli ad opera degli uomini e del tempo, senza prestare rispetto a Carlo Magno che vi pose la prima pietra e a Filippo II che vi ha posto l’ultima. Scrive ancora Hugo che “La chiesa stessa potrebbe presto svanire dalla terra”, se non si prendono provvedimenti.

La risposta delle autorità

Il romanzo riuscì nel suo intento: attirò l’attenzione generale sullo stato inammissibile dell’edificio. Venne così organizzata una gara di appalti a cui parteciparono architetti facoltosi, tra cui Lassus e Viollet Le Du.
Nel 1845 venne emanata la legge per il restauro della cattedrale: che dire? Victor Hugo riuscì nel suo intento? Senza dubbio ha influenzato la mentalità comune, tanto che ha segnato il nostro modo di vedere la cattedrale, influenzando a sua volta altre opere d’arte.

 

Via: Radio Canada

© Riproduzione Riservata