eventi per il tempo libero

5 mostre per il week-end del 14-15 maggio

I nostri suggerimenti per partire alla scoperta delle meravigliose mostre in programma in Italia
MILANO – I nostri suggerimenti per partire alla scoperta delle meravigliose mostre in programma in Italia. Dal fascino simbolista fino ai lavori di Adrian Tranquilli passando per le atmosfere suggestive offerte dalla Caravaggio Experience.
.
IL SIMBOLISMO – Ultime settimane per la mostra milanese “Il Simbolismo. Dalla Belle Époque alla Grande Guerra” a Palazzo Reale (Milano) fino al 5 giugno 2016. La retrospettiva propone il confronto di oltre 150 opere tra dipinti, sculture e eccezionali oggetti d’arte decorativa provenienti da importanti istituzioni museali italiane ed europee oltre che da collezioni private, rievocando l’ideale aspirazione del Simbolismo a raggiungere un effetto unitario per creare un’arte totale. Da Fernand Khnopff a Luigi Bonazza, seguace italiano di Klimt, passando per Leo Putz, Giorgio Kienerk e Giulio Aristide Sartorio.
.
MIRO’ –  La rassegna dedicata a Mirò è una delle mostre più apprezzate di Milano. Fino all’11 Settembre 2016 gli amanti del maestro surrealista potranno immergersi in un percorso espositivo che ne esalta gli aspetti più o meno noti. Con oltre 100 opere il percorso espositivo si focalizza sull’importanza che l’artista ha sempre conferito all’uso della materia.
.
CORREGGIO E PARMIGIANINO – Alle Scuderie del Qurinale di Roma il confronto tra due maestri del Rinascimento italiano, Antonio Allegri detto Il Correggio (1489-1534) e Francesco Mazzola detto Il Parmigianino (1503-1540). Grazie al talento di questi due artisti, Parma divenne all’inizio del XVI secolo un centro artistico in grado di competere con Roma, Firenze e Venezia. In mostra circa 20 opere di entrambi gli autori, più altri lavori della scuola di Parma.  Aperta fino al 26 giugno.
.
CARAVAGGIO EXPERIENCE – A Roma il Palazzo delle Esposizioni con Caravaggio Experience ripercorre l’opera di Michelangelo Merisi utilizzando un approccio contemporaneo all’opera d’arte. Il sistema di multi-proiezione a grandissime dimensioni, combinato con musiche originali e fragranze olfattive, porta il visitatore a vivere un’esperienza unica sul piano sensoriale, attraverso una vera e propria “immersione” nell’arte del maestro del Seicento. Fino al 3 luglio potrete ammirare i 57 capolavori dell’artista proiettati in formato gigante sulle pareti, accompagnato da musiche e profumi appositamente realizzati.
.
ADRIAN TRANQUILLI – E’ arrivata negli spazi del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, la retrospettiva dedicata a Adrian Tranquilli: Giorni di un futuro passatoNella sua opera poliedrica che abbraccia media differenti, dalla pittura alla scultura, dal disegno al video, Tranquilli indaga la figura dell’eroe, un modello antropologico transculturale che attraversa tempi e simbologie differenti e molto distanti tra loro – da Thor al Golem, da Eracle a Cristo.
© Riproduzione Riservata