I 10 musical più amati tratti dalla letteratura

Grazie all'interazione di diverse forme d'arte come la recitazione, il ballo e la musica, i musical sanno dar vita ad ad emozioni forti e inedite
I 10 musical più belli tratti dalla letteratura

MILANO – La letteratura, si sa, è la più grande produttrice di storie che esista. Da questa miniera, oltre al cinema e alla musica, ha attinto anche il musical, genere che ha saputo reintepretare magistralmente le vicende di indimenticabili personaggi della letteratura. Grazie alla interazione di diverse forme d’arte come la recitazione, il ballo, le scenografie e la musica, sa dar vita ad atmosfere inedite ed emozioni forti. Ecco i 10 musical più belli tratti dalla letteratura.

 

Pinocchio

Nel 2003 viene realizzato a Milano il musical “Pinocchio” (consacrato nel 2010 dall’approdo a Broadway), tratto dalla favola di Collodi (Carlo Lorenzini), “Le avventure di Pinocchio“. Il musical, firmato Saverio Marconi con le musiche dei Pooh, è uno spettacolo che sintetizza la cultura, la creatività e l’identità italiana e che ha avuto un successo incredibile, considerate le centinaia e centinaia di repliche in tutta Italia e nel mondo. “Pinocchio” porta in scena la poesia del teatrino di Mangiafuoco, le gag di Gatto e Volpe, la magia di Turchina che moltiplica Pinocchio nella scena degli specchi e il ritmo esplosivo del paese dei Balocchi. Spettacolari sono i cambi di scena e coloratissimi costumi. Al centro ci sono tematiche sempre attuali, come la diversità, la famiglia, il rapporto genitori-figli e l’amicizia.

 

Aladino

Il musical Aladino ha debuttato nel 2010. Ideato e prodotto dal famoso gruppo italiano dei Pooh, è ispirato a Aladino e la lampada meravigliosa, uno dei più celebri racconti de “Le Mille e una notte“, capolavoro della letteratura araba. I testi e le liriche sono di Stefano D’Orazio e la regia di Fabrizio Angelini. Sulle ali del magico tappeto volante il musical trasporta nel mondo delle “Mille ed una Notte” dove, inebriati dai profumi d’oriente, si fa conoscenza della giovane principessa Jasmine, del perfido Gran Visir Jafar e soprattutto del coraggioso e scapestrato Aladin, che, insieme al fedele Abu e con l’aiuto magico e mirabolante del Genio della Lampada, impara a crescere e trovare il suo posto nel mondo.

 

Cats

Andato in scena per la prima volta a Londra nel 1981, Cats è ispirato alle poesie sui gatti che Thomas Stearn Eliot dedicò ai nipotini (The Old Possum’s Book of Pratical Cats). Al centro del musical c’è una storia di emarginazione che si trasforma in integrazione: la vecchia gatta Grisabella, un tempo star idolatrata che era arrivata a rinnegare la sua tribù di gatti Jellicle, torna pentita e chiede di essere riammessa. Prima evitata e scacciata, riesce a ottenere il perdono e a venire scelta dal capo Vecchio Deuteronomio per entrare nel “Dolce Aldilà” dei gatti, massimo onore riservato solo a un prescelto. Cats è tornato quest’anno sui palchi italiani grazie alla compagnia Operà Populaire che si esibirà sabato 25 marzo alle ore 21 e Domenica 26 marzo alle ore 17:00 al Teatro Condominio di Gallarate. La compagnia non propone una semplice replica ma una versione rinnovata nelle ambientazioni e nei costumi, sapientemente studiati e riadattati per il musical. Il tour terminerà a Monza al Teatro Manzoni il 6 e 7 Maggio.

 

West Side Story

West Side Story debuttò con successo per la prima volta il 26 settembre 1957 a New York per il Broadway theatre con Carol Lawrence, Chita Rivera, Marilyn Cooper e Reri Grist arrivando a 732 recite. È stato scritto da Jerome Robbins, che ha reinterpretato, trasportandola in tempi moderni, la tragedia shakespeariana di “Romeo e Giulietta“. West Side Story è ancora oggi rappresentato con una certa frequenza da compagnie minori e maggiori in tutto il mondo.

 

Cabaret

Questo musical è tratto da “Addio a Berlino“, il romanzo di Christopher Isherwood, prodotto a Broadway nel 1966. Il testo di Joe Masteroff, con le musiche di John Kander e le liriche Fred Ebb, è un classico del teatro musicale e vanta una colonna sonora straordinaria, a diritto entrata nel patrimonio dei musical grazie a brani intramontabili come Mein Herr, Money Money, Maybe This Time e Life is a cabaret. È stato messo in scena in Italia l’ultima volta nel 2015 dalla Compagnia della Rancia.

 

Tutti insieme appassionatamente

Ispirato a “La famiglia Trapp“, il romanzo autobiografico di Maria Augusta von Trapp, Tutti insieme appassionatamente è uno dei musical più amati di sempre. Lo spettacolo non racconta solo la storia di un vedovo costretto a prendersi cura da solo dei suoi sette figli (cinque femmine e due maschi) che si intenerisce di fronte a un’educatrice come Maria, che di farsi suora proprio non se la sente, ma anche l’altra storia, quella che ha riempito i libri, brutta e devastante, dell’Austria che viene invasa dai nazisti.

 

I miserabili

Ad oggi, I miserabili è il musical rappresentato più volte al mondo, visto da oltre 60 milioni di persone e rappresentato in 42 Paesi e 21 lingue diverse. Scritto nel 1980 da Claude-Michel Schönberg (musiche) e Alain Boublil (testi), è tratto dall’omonimo romanzo di Victor Hugo. Dopo il successo dell’edizione parigina, lo spettacolo viene notato dal produttore Cameron Mackintosh, che ne realizza una versione in lingua inglese, che ottiene un successo senza precedenti sia nel West End londinese che a Broadway.

 

Il fantasma dell’Opera

Tratto dal romanzo più popolare di Gaston Leroux, è stato scritto da Andrew Lloyd Webber (musica) e Charles Hart (testi) con la collaborazione, per il libretto, di Richard Stilgoe. Il musical è andato in scena per la prima volta a Londra il 9 ottobre 1986. La storia, come dicevamo, è liberamente ispirata al romanzo, con titolo omonimo, di Gaston Leroux, storia che racconta dell’amore senza speranza di un musicista dal volto sfigurato e coperto da una maschera (il Fantasma) per una giovane cantante.

 

Notre-Dame de Paris

Tratto dal romanzo omonimo di Victor Hugo e portato in scena nel 2002 con le musiche di Riccardo Cocciante, Notre-Dame de Paris debutta in Italia il 14 marzo 2002, al Gran Teatro di Roma, costruito per l’occasione. Notre Dame de Paris è stato cantato in sette diverse lingue e rappresentata in tutto il mondo oltre 4.000 volte. Inghilterra, Svizzera, Russia, Cina, Giappone, Corea, Canada, e decine di altri paesi, sono stati i vari palcoscenici dell’opera, riscuotendo successi e record di presenze di pubblico senza precedenti. Da poco sono state annunciate le date per il tour 2017.

 

Il mago di Oz

Questo musical debuttò a Chicago nel 1902, curato dallo stesso autore, Lyman Frank Baum, che due anni prima aveva pubblicato l’omonimo romanzo. Uno spettacolo che trasporta lo spettatore in uno dei regni più affascinanti mai esistiti, quello di Oz. In questo mondo incontriamo il famoso mago, le streghe buone e le streghe malvagie. Facciamo questo viaggio insieme alla piccola Dorothy, casualmente catapultata in questo regno magico, insieme ai suoi tre compagni di viaggio: il Leone codardo, l’Uomo di latta e lo Spaventapasseri. Riuscirà la giovane fanciulla a far ritorno a casa?

© Riproduzione Riservata