La macchina per scrivere intelligente

Arriva la Freewrite, la prima macchina per scrivere digitale

Arriva sul mercato il primo dispositivo al mondo dedicato alla scrittura senza distrazioni
Arriva la Freewrite, la prima macchina per scrivere digitale

MILANO – La prima macchina per scrivere intelligente, capace di combinare la semplicità dei tipici strumenti di scrittura degli anni ’90 con la tecnologia più moderna. Astrohaus ha annunciato il lancio del Freewrite, un gadget da scrittura adatta per scrittori professionisti ed aspiranti. Disponibile su getfreewrite.com, il Freewrite sarà disponibile in tutto il mondo a partire marzo. Il progetto originale si chiamava Hemingwrite ed è stato lanciato nel gennaio 2015 attraverso una campagna di crowdfunding su Kickstarter.

 

Astrohaus Freewrite_sm_ 04
PENSATO PER GLI SCRITTORI – “La Freewrite è l’ideale per uno scrittore – afferma il cofondatore di Astrohaus Patrick Paul – Siamo entusiasti di lanciare un nuovo prodotto tecnologico pensato per gli scrittori che si concentra esclusivamente sul fornire una migliore esperienza di scrittura.” Il cofondatore Adam Leeb ha aggiunto “Noi crediamo che gli scrittori meritino di avere strumenti professionali per massimizzare il loro successo. Per la prima volta in assoluto, gli scrittori sono in grado di scrivere in un ambiente puro, privo di distrazioni, pur mantenendo tutti i vantaggi di scrivere un documento digitale.”

.

LEGGI ANCHE: Le 20 macchine per scrivere che hanno fatto la storia della letteratura

.

SCRITTURA DI SUCCESSO – Il Freewrite unisce il design senza tempo, tipico delle macchine per scrivere di una volta, con la tecnologia moderna, capace di far scrivere gli utenti ovunque, sincronizzare perfettamente il loro lavoro on-line, senza distrazioni digitali provenienti da e-mail, social network e siti internet.

 

Astrohaus Freewrite_sm_05
ASTROHAUS – Astrohaus è una società che produce prodotti di design con base a New York City fondata da Adam Leeb e Patrick Paul. Ha lanciato Freewrite, il suo primo prodotto la sua inaugurale, a gennaio 2015, con una campagna di crowdfunding su Kickstarter. La campagna ha raccolto 342.471 dollari da oltre un migliaio di sostenitori in tutto il mondo.

 

© Riproduzione Riservata
Commenti