Sei qui: Home » Libri » Librerie » Le 10 biblioteche più grandi del Mondo

Le 10 biblioteche più grandi del Mondo

Sono tante e diverse le ragioni per cui ci si reca in biblioteca. Molte di queste sono dettate dalla curiosità di avere più informazioni su un argomento che può afferire alla sfera della scuola, del lavoro...

Dalla Library of Congress alla Massachusetts’ Harvard University Library, ecco la top ten delle biblioteche più grandi del Mondo

MILANO – Sono tante e diverse le ragioni per cui ci si reca in biblioteca. Molte di queste sono dettate dalla curiosità di avere più informazioni su un argomento che può afferire alla sfera della scuola, del lavoro, o semplicemente per curiosità personale. Ci sono altri che invece ricorrono alla consultazioni di testi in biblioteca soltanto quando non riescono a reperire informazioni in altro modo o attraverso altri mezzi. Non importa con quale frequenza o per quale motivo ci si rechi in  biblioteca; sicuramente interesserà a tutti sapere quali sono le biblioteche più grandi del mondo. La top ten è stata redatta e pubblicata dal blog

O, Pish Posh!

Washington, D.C.’s Library of Congress – Entro i confini di questo centro, si può trovare qualsiasi cosa che riguardi la cultura, la scienza, la filosofia, la storia, e ogni altro genere di argomento. Durante la guerra del 1812, una consistente porzione della collezione di testi originali venne venduta. Fortunatamente, altri 6.457 libri furono venduti alla biblioteca da Thomas Jefferson, presi dalla sua collezione personale. Composta da quattro edifici situati a Washington D.C, la Library of Congress propone una quantità infinita di libri ed una struttura spettacolare, comparsa infatti in moltissimi film. Con una collezione che conta oltre trenta milioni di testi e scritti in tutte le lingue possibili, la biblioteca si merita tutta gli elogi di cui già gode. La biblioteca è aperta al pubblico, ma solo gli alti funzionari sono autorizzati a maneggiare i testi.

Moscow’s Institute for Scientific Information Russian Academy of Sciences – La biblioteca, che vanta una collezione di 13 milioni e mezzo di volumi, è stata istituita per conservare tutti i testi realizzati da ricercatori e studenti russi. Se si è alla ricerca di testi che riguardano il mondo della scienza, dell’energia nucleare, della biologia e della genetica, questo è il luogo ideale dove effettuare le proprie ricerche. Tuttavia, per poter avere accesso a tutto questo sapere, è necessario essere membri dell’istituto.

Beijing’s National Library of China – Ci si sbaglia se si crede che le più grande biblioteche si trovino tutte in Occidente. Al terzo posto nella classifica mondiale troviamo infatti la Biblioteca Nazionale della Cina. Situata a Pechino, conta nella sua collezione oltre 26 milioni di libri. Tra questo grande tesoro di libri, si possono trovare le più grandi e le più ricche collezioni di scritti cinesi e documenti antichi. Fondata nel 1909, aprì i battenti tre anni dopo. Tra i reperti più interessanti e preziosi vi sono tutti i carteggi della dinastia Quing e una collezione di scritti incisi sulle ossa di tartaruga.

Massachusetts’ Harvard University Library – Messa a confronto con le biblioteche di tutte le altre università del mondo, quella di Harvard ospita il più grande numero di collezioni private di libri. Fondata nel 1638, la biblioteca è considerata la più vecchia d’America. John Harvard fu il primo a donare libri a questa prestigiosa collezione, che era composta inizialmente da soli 400 volumi. Con il passare degli anni, la collezione è cresciuta in modo considerevole, e continua a farlo tutt’oggi. Nel 1638 la biblioteca di Harvard ospitava la più grande collezione di libri dell’epoca, ma un terribile incendio la distrusse quasi completamente. Oggi conta oltre 13 milioni di libri, suddivisi nelle 90 ali della libreria, ciascuno inerente un particolare ambito di studio.

Ottawa’s National Library of Canada – Con circa 29 milioni di libri nella sua collezione, la Ottawa’s National Library of Canada è al quinto posto nella classifica delle biblioteche più grandi del mondo. Fondata nel 1953, la biblioteca è nata con l’obiettivo di raccogliere e conservare il patrimonio letterario del Canada, che si tratti di documenti, testi, immagini e altri scritti legati alla cultura e alla storia del Paese. Qui si può trovare anche uno dei testi più antichi di tutto il Nord America risalente al 1470, conservato gelosamente in un caveau.

St. Petersburg’s Library of the Russian Academy of Sciences – Commissionata dalla Federazione Russa con l’obiettivo di raccogliere tutti i testi riguardanti ricerche effettuate in Russia, la biblioteca ospita ora una collezione che conta numerosi volumi scritti da autori russi, scienziati, e numerose altre personalità di spicco. E’ diventato un obbligo imposto dalla legge a tutti coloro che scrivano un libro donarne una copia alla biblioteca. Questo provvedimento ha permesso alla di accumulare una collezione che conta oltre 20 milioni di libri, anche se la quantità precisa di testi non è nota allo stato attuale, in quanto un incendio avvenuto qualche tempo fa ha distrutto gran parte della collezione. Non è possibile ora quindi quanti testi siano stati distrutti durante questo incidente e quanti siano stati reintegrati da allora.


Frankfurt’s German National Library
– Questa biblioteca può vantare una collezione composta da circa 18 milioni e mezzo di libri. La biblioteca non ospita soltanto testi tedeschi, ma anche qualsiasi altra pubblicazione che sia legata alla nazione. Un esempio sono i volumi di paesi che sono stati coinvolti nella Seconda Guerra Mondiale. Una delle caratteristiche che rende davvero singolare questa biblioteca è tutta la sezione dedicata alla musica e alle pubblicazioni riguardanti questo mondo.


Kiev’s Vernadsky National Scientific Library of Ukraine
– Con una collezione di scritti, manoscritti e libri che sfiora i 13 milioni, la Vernadsky National Scientific Library di Kiev è il perno dell’informazione nazionale. La biblioteca è stata fondata nel 1918, e molti testi della collezione affondano le loro radici nel XVIII e XIX secolo. Oltre alle collezioni donate dai presidenti del Paese, la biblioteca ospita anche il più grande archivio di documenti scientifici dell’Ucraina, opere culturali e manoscritti. Ogni anno, la biblioteca acquisisce oltre mezzo milione di materiali e testi.

New York Public Library – Un’altra biblioteca che non può non comparire in questa classifica è quella di New York, che conta oltre 11 milioni di testi. Nata con l’obiettivo di portare la cultura e l’informazione più vicina al grande pubblico, la biblioteca conta numerosissime succursali dislocate in tutta New York, dove le persone possono consultare i libri che desiderano. Vi sono anche sezioni destinate soltanto alla ricerca. Gran parte dei testi tutt’ora presenti nella biblioteca sono stati donati da privati e filantropi.

London’s British Library – Quando si parla di numero di testi, la London’s British Library non ha eguali. La biblioteca conta infatti oltre 150 milioni di testi, molti dei quali diffusi soprattutto nel Regno Unito. La biblioteca dispone anche di testi provenienti da paesi stranieri e libri in lingua originale. Qui sono presenti documenti che spaziano dalle iscrizioni su pietra alle pubblicazioni digitali. La biblioteca londinese ha un tasso di crescita esponenziale, calcolabile intorno ai 3 milioni di testi l’anno.

8 novembre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata