La narrativa anglosassone in testa alla classifica ebook di Amazon

Prevale la narrativa nella classifica settimanale degli ebook commercializzati da Amazon più venduti. È la letteratura anglosassone ad aggiudicarsi tutti i gradini del podio, con ''Non ti addormentare'' dell'inglese S.J. Watson in testa seguito da due americani: ''Acqua nera'' di Joyce Carol Oates e ''Winesburg, Ohio'' di Sherwood Anderson...

S.J Watson, Joyce Carol Oates e Sherwood Anderson sul podio. Nella top ten dei best seller, tre ebook autopubblicati tramite Kindle Direct Publishing

MILANO – Prevale la narrativa nella classifica settimanale degli ebook commercializzati da Amazon più venduti. È la letteratura anglosassone ad aggiudicarsi tutti i gradini del podio, con “Non ti addormentare” dell’inglese S.J. Watson in testa seguito da due americani: “Acqua nera” di Joyce Carol Oates e “Winesburg, Ohio” di Sherwood Anderson. Nella top ten, ben tre titoli di Kindle Direct Publishing, che consente di autopubblicare il proprio libro  e commercializzarlo su Amazon: “Il codice Baphomet” di Martin Rua, tra i best seller di Amazon per oltre venti giorni con 3 mila copie vendute a gennaio, “Zona d’ombra” di Riccardo Bruni e “L’uragano di un batter d’ali” di Sara Tessa.

In “Non ti addormentare” S.J. Watson racconta la storia di Christine, condannata da un incidente a svegliarsi ogni mattina senza ricordi, accanto a un uomo che non riconosce. È suo marito Ben che, giorno dopo giorno, le racconta quello che le è capitato anni prima, chi sia lei e chi sia lui. Ma qualcosa spinge Christine a non fidarsi totalmente di quell’uomo: c’è qualcuno di cui lui non le parla mai, il dottor Nash, neuropsichiatra che lei incontra di tanto in tanto, deciso ad aiutarla. Su suo consiglio la donna tiene un diario, tra le cui pagine lei ha annotato un giorno un avvertimento: “non fidarti di Ben”. Con l’aiuto del dottor Nash Christine recupera pian piano lampi di memoria, che riaffiorano come flash dal buio, fino alla presa di consapevolezza del pericolo che minaccia la sua vita.

In “Acqua nera” Joyce Carol Oates prende spunto da un episodio di cronaca che sconvolse l’America: l’incidente d’auto che il senatore Ted Kennedy ebbe insieme alla sua segretaria ventiseienne, Kelly Kelleher, mentre lui era alla guida. L’auto uscì di strada e andò a finire nelle acque dell’Indian River: il senatore si salvò, Kelly Kelleher morì annegata. L’autrice costruisce un romanzo immaginando di ripercorrere i pensieri della giovane donna negli ultimi momenti della sua vita, le ore precedenti all’incidente e la sua intera esistenza che riaffiorano per lampi e le scorrono davanti alla mente. Un’opera narrativa intensa, da cui emerge una profonda riflessione sulla politica e il potere.

In “Winesburg, Ohio”, il maestro della narrativa americana Sherwood Anderson racconta la storia di una comunità, di una cittadina del mid-west, attraverso le vite di alcuni suoi abitanti, le loro esistenze nevrotiche e doppie, che sono diventate un modello descrittivo sia per la letteratura sia per il cinema.

1.    S.J. Watson – Non ti addormentare – Edizioni Piemme
2.    Joyce Carol Oates – Acqua nera – Saggiatore
3.    Sherwood Anderson – Winesburg, Ohio – Einaudi
4.    Gigliola Braga– La Zona italiana: Il più efficace programma alimentare per dimagrire in salute ora in versione mediterranea – Sperling & Kupfer
5.    Jonathan Stroud – L’anello di Salomone – Salani
6.    Martin Rua – Il Codice Baphomet – KDP
7.    Judith Kerr – Quando Hitler rubò il coniglio rosa – Rizzoli
8.    Shannon Burke – I corpi neri – Isbn Edizioni
9.    Riccardo Bruni – Zona d’ombra – KDP
10.    Sara Tessa – L’uragano di un batter d’ali – KDP
11.    Erri De Luca – Il turno di notte lo fanno le stelle – Feltrinelli

 

7 febbraio 2013

© Riproduzione Riservata
Commenti