I consigli per i booklovers

Cosa fare quando si riceve in regalo un libro che non piace

E’ sicuramente successo ad ognuno di voi. Sapendo della vostra grande passione per i libri, qualcuno (meno esperto di voi) vi ha regalato, consigliato o prestato un libro assicurandovi che avreste letto un capolavoro....

Un libro è sempre gradito. Per farvi felice, in effetti basta veramente poco. Però è anche vero che ad un booklover non si può regalare un libro qualsiasi per farlo contento: bisogna sapere scegliere la storia giusta, l’autore giusto e, a volte, anche la copertina giusta. Ma per chi non è tanto ”esperto” del magico mondo dei libri, uno vale l’altro. E, spesso, vi è capitato di ricevere in regalo un libro che proprio non vi piace. E quindi, come dirglielo?

MILANO – E’ sicuramente successo ad ognuno di voi. Sapendo della vostra grande passione per i libri, qualcuno (meno esperto di voi) vi ha regalato, consigliato o prestato un libro assicurandovi che avreste letto un capolavoro. Ovviamente, non vi tirate indietro, ma dopo le prime pagine…orrore! Ma che libro è? Niente di paragonabile ai bellissimi romanzi che avete letto fino ad oggi. Nessun problema, basta richiudere il libro e riporlo (in un angolino ben nascosto) nella libreria e dimenticarselo. Il problema però nasce quando la persona tanto generosa che vi ha fatto questo bel dono, viene verso di voi e vi chiede: “Allora, ti è piaciuto il libro che ti ho dato? Bellissimo, vero?”. Ora, come rispondete? Per superare questo terribile momento di imbarazzo, BookRiot, vi suggerisce i 5 metodi più efficaci per dire ad una persona che il suo libro proprio non vi piace.

1 – Evitate di leggere ad alta voce i paragrafi che trovate ridicoli. Non solo non è furbo, ma vi farà sembrare  presuntuosi.

 

 

2 – Se ad esempio il libro tratta di due personaggi il cui amore supera tutte le avversità tra cui guerra, malattia e carestia non dite che i personaggi vi sembrano degli sfigati… vi farà sembrare cinici!

 

 

3 – Chiarite un attimo il perché state leggendo il il libro che vi è stato donato: per far contenta la persona che ve lo ha regalato oppure per dimostrare la vostra superiorità in ambito letterario? Se quest’ultima è la risposta esatta, mollate l’impresa perché non solo è poco nobile come motivazione, ma eviterete delle gran brutte litigate.

 

 

4 – Il libro preferito è un po’ come il tallone di Achille: è normale che evitiamo di esporlo troppo, quindi evitate commenti troppo bruschi e diretti… sarebbero un colpo troppo duro! Finite di leggere il libro. Si, avete capito bene! Non terminarlo sarebbe un gesto di profonda indifferenza oltre che un chiaro segnale che di quella persona non vi importa abbastanza!

 

 

5 – Non dite ASSOLUTAMENTE che il libro è brutto. Non è una gara a chi ha letto il libro più bello! Mostrare il proprio libro preferito equivale a mostrare una parte molto intima di se stessi. Sentitevi fortunati del semplice fatto che questa persona, comunque sia,  è un booklover proprio come voi e accontentatevi del fatto che una delle vostre passioni in comune sia proprio questa: i libri!

 

 

Eleonora Ferrante

11 luglio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti