LIBRI - L'orgoglio bibliotecario

Bibliopride, entrano nel vivo le iniziative per celebrare le biblioteche d’Italia

Entra nel vivo la quarta edizione del Bibliopride, la Giornata Nazionale delle Biblioteche, che si svolgerà nelle biblioteche di tutta Italia sino al 6 giugno e che rientra nelle iniziative di Milano città del Libro 2015...

MILANO – Entra nel vivo la quarta edizione del Bibliopride, la Giornata Nazionale delle Biblioteche, che si svolgerà nelle biblioteche di tutta Italia sino al 6 giugno e che rientra nelle iniziative di Milano città del Libro 2015. Testimonial del Bibliopride 2015 lo scrittore Daniel Pennac e la giovane autrice Giusi Marchetta.

 

LE BIBLIOTECHE VISTE DAGLI SCRITTORI – Come da tradizione anche quest’anno scrittori italiani e stranieri hanno offerto una testimonianza inedita in forma di racconto o testo privato sull’importanza delle biblioteche e sul loro ruolo nella società: Albert Espinosa, Giusi Marchetta, Glenn Cooper, Giovanna Ferrante, Klaus-Peter Böttger, Giulia Jurinich, Victor Togliani.  Accanto a loro le tre finaliste della XXXI edizione del Premio letterario nazionale per la donna scrittrice Rapallo Carige. Novità assoluta è stata la scelta di affidare la realizzazione grafica del manifesto del Bibliopride 2015 a Victor Togliani, illustratore, scenografo e concept–designer.

 

GLI APPUNTAMENTI – Anche quest’anno il programma del Bibliopride si presenta fittissimo di appuntamenti coinvolgendo le biblioteche italiane con iniziative rivolte a tutti i cittadini, con un solo unico obiettivo: ricordare che le biblioteche non solo custodiscono parole e pensieri ma sono una delle chiave  per combattere la crisi e rilanciare lo sviluppo. Dopo la tavola rotonda di venerdì 22 a Palazzo Reale “Building an agenda for the future” al termine della quale il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia ha firmato la Lyon Declaration, un documento che invita gli stati membri dell’ONU a recepire l’importanza dell’accesso all’informazione, oggi alla Rotonda della Besana a partire dalle ore 12.00 si svolgerà una vera e propria festa aperta ai cittadini con diverse iniziative rivolte ai più piccoli, a cura di Nati per Leggere e il Comune di Milano; quindi dalle 17 alle 18.30 si alterneranno sul palco autori e scrittori per ricordare l’importanza delle biblioteche. Parteciperanno: Alice Torriani, Gianni Biondillo, Giusi Marchetta, Giovanna Ferrante, Annarita Briganti, Giulia Jurinich, Victor Togliani, Stefano Di Marino, Alan D. Altieri, Guido Oldani, Edoardo Montenegro. Dalle 18.30 alle 21 invece è in programma Storie dai libri proibiti, una “maratona letteraria” con lettori professionisti e volontari che si avvicenderanno sul palco, Inoltre verranno letti da cittadini volontari di tutte le età alcuni brani di libri censurati dall’invenzione della stampa ai giorni nostri.

 

BIBLIOTECA AMORE MIO – Durante le tre settimane del BiblioPride ogni cittadino può partecipare al contest letterario “Biblioteca Amore Mio” lanciato da Tuttolibri in collaborazione con l’AIB per ‘ordinare’ insieme ai lettori lo schedario di questo amore, fatto di pagine, storie romanzesche, frammenti di vita: raccontateci qual è la biblioteca più bella del mondo e perché lo è; come e quando la frequentate; diteci se vi avete scoperto Proust o la donna (uomo) della vostra vita; se vi è servita per preparare gli esami o per ripararvi dalla pioggia nelle uggiose giornate d’autunno. Insomma avete carta bianca. E potete farlo con parole, ma anche con un selfie fotografico, o un semplice tweet. Unica regola, non superare i 600 caratteri. Inviate i vostri messaggi a [email protected], o postateli con #bibliopride.

 

23 maggio 2015
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti