Sei qui: Home » Libri » 10 frasi e aforismi dedicati alla lotta alla mafia
Lotta alla mafia

10 frasi e aforismi dedicati alla lotta alla mafia

Oggi è Il Giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo interno e internazionale, e delle stragi di tale matrice. Ecco alcuni degli aforismi sulla lotta alla mafia

MILANO –  Oggi è Il Giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo interno e internazionale, e delle stragi di tale matrice. Si tratta di una ricorrenza della repubblica Italiana istituita con la legge 4 maggio 2007 n° 56, celebrata il 9 maggio di ogni anno in considerazione del fatto che il 9 maggio 1978 furono uccisi Peppino Impastato e Aldo Moro. In questa Giornata di ricordo, speranza di cambiamento e lotta, vi proponiamo alcuni degli aforismi più celebri sulla lotta alla mafia.

.

Clicca qui per leggere e condividere gli aforismi sulla lotta alla Mafia ! 

.

“La mafia uccide, il silenzio pure…”

(Peppino Impastato) 

.

“Le pene della camorra sono certe e immediate, a differenza di quelle dello Stato.”

(Roberto Saviano) 

.

“La sicurezza del potere si fonda sull’insicurezza dei cittadini”

(Leonardo Sciascia) 

 .

“Io voglio scrivere che la mafia è una montagna di merda! Noi ci dobbiamo ribellare. Prima che sia troppo tardi! Prima di abituarci alle loro facce! Prima di non accorgerci più di niente!

(Peppino Impastato)

.

“Nessuno ci vendicherà: la nostra pena non ha testimoni”

(Peppino Impastato) 

.

“Io ho assistito a una strage mafiosa, per un pelo sono salvo. E mi sono salvato perché sono rimasto al bancone del bar della sparatoria invece di avvicinarmi a colui che mi aveva invitato al tavolo e venne crivellato di colpi. Era un capo mafioso e io non lo sapevo! La borghesia col suo silenzio è stata complice: ha fatto sempre finta di non sapere.”
(Andrea Camilleri)
.

“La mafia è l’organizzazione più agile, duttile e pragmatica che si possa immaginare rispetto alle istituzioni e alla società nel suo insieme”

(Giovanni Falcone)

.

“La mafia si caratterizza per la sua rapidità nell’adeguare valori arcaici alle esigenze del presente, per la sua abilità nel confondersi con la società civile, per l’uso dell’intimidazione e della violenza, per il numero e la statura criminale dei suoi adepti, per la sua capacità ad essere sempre diversa e sempre uguale a se stessa.”

(Giovanni Falcone)

.

“Entrare a far parte della mafia equivale a convertirsi a una religione. Non si cessa mai di essere preti. Né mafiosi.”

(Giovanni Falcone)

.

“Nelle statistiche criminali relative alla Sicilia e nelle combinazioni del giuoco del lotto, tra corna e morti ammazzati si è istituito un più frequente rapporto. L’omicidio passionale si scopre subito: ed entra dunque nell’indice attivo della polizia; l’omicidio passionale si paga poco: ed entra perciò nell’indice attivo della mafia”

(Leonardo Sciascia)

.
.
Potrebbe interessarti anche:
I 10 libri più venduti della settimana, Saviano e Carofiglio ai primi posti
I 10 libri più venduti della settimana, Saviano e Carofiglio ai primi posti

Scopriamo la nuova classifica dei 10 libri più venduti della settimana. In testa c’è sempre Roberto Saviano con il suo nuovo romanzo sul magistrato palermitano Giovanni Falcone.

“Solo è il coraggio”, Giovanni Falcone raccontato da Roberto Saviano
“Solo è il coraggio”, Giovanni Falcone raccontato da Roberto Saviano

E' uscito nelle librerie italiane “Solo è il coraggio. Giovanni Falcone, il romanzo”, la nuova fatica letteraria di Roberto Saviano. Scopriamo di più su questa novità editoriale.

I 10 libri più venduti della settimana, Roberto Saviano in testa
I 10 libri più venduti della settimana, Roberto Saviano in testa

Il nuovo romanzo di Roberto Saviano edito Bompiani, “Solo è il coraggio. Giovanni Falcone, il romanzo”, è il libro più venduto della settimana. Scopriamo insieme le altre 9 posizioni.

Sanremo 2022, il monologo di Roberto Saviano su Falcone e Borsellino
Sanremo 2022, il monologo di Roberto Saviano su Falcone e Borsellino

Durante la terza serata del Festival di Sanremo lo scrittore ha ricordato Giovanni Falcone e Paolo Borsellino a trent'anni dalle stragi mafiose che nel 1992 uccisero i due magistrati

Roberto Saviano critica Alberto Angela e la sua trasmissione su Napoli
roberto-saviano-critica-angela-1201-568

"Le bellezze di Napoli non sono sfavillanti”. Con un post e un articolo Roberto Saviano critica la narrazione che il divulgatore Alberto Angela ha fatto della città di Napoli in tv

“Sono ancora vivo”, Roberto Saviano si racconta in una graphic novel
"Sono ancora vivo", Roberto Saviano si racconta in una graphic novel

Il libro che vi consigliamo oggi è "Sono ancora vivo", il primo graphic novel scritto da Roberto Saviano, con i disegni di Asaf Hanuka, uscito oggi 12 ottobre in libreria.

© Riproduzione Riservata