la mostra al Forte di Bard

Chagall in mostra, l’opera “La vie” per la prima volta in Italia

La Vie è il titolo della grande mostra che si terrà dal 25 giugno sino al 13 novembre 2016

MILANO – Marc Chagall. La Vie è il titolo della grande mostra che si terrà dal 25 giugno sino al 13 novembre 2016 al Forte di Bard, principale polo culturale della Valle d’Aosta.

.

LA MOSTRA –  La mostra è realizzata dall’Associazione Forte di Bard in collaborazione con la Fondation Marguerite et Aimé Maeght di Saint-Paul-de-Vence, con il Museo Picasso di Münster e il Comitato Chagall di Parigi.
La vocazione poetica dell’arte di Marc Chagall è il tema centrale dell’esposizione che il Forte di Bard dedica al grande artista russo. La mostra prende il titolo dall’imponente olio su tela “La Vie” realizzato nel 1964 (le dimensioni sfiorano i 4 metri per 3), di proprietà della Fondation Marguerite et Aimé Maeght di Saint-Paul-de-Vence, tesoro nazionale francese, esposto per la prima volta in Italia, eccezionalmente concesso in prestito in questa occasione ed elemento centrale dell’intero percorso espositivo.

.

LA VOCAZIONE – «Portiamo per la prima volta in Italia un capolavoro assoluto dell’arte moderna, con l’opportunità unica e credo irripetibile di poterlo ammirare – commenta Gabriele Accornero, curatore e consigliere delegato dell’Associazione Forte di Bard -. Si tratta dell’olio più importante per dimensioni e significato realizzato da Marc Chagall, tesoro nazionale francese. Pensiamo che chiunque debba cogliere questa opportunità per conoscere un’opera così straordinaria, che racchiude in una sintesi sublime i temi più cari al Maestro: gli innamorati, Parigi, l’Esodo, La Bibbia, gli animali, il circo, i fiori, il sole». 

.
LA VIE – L’opera La Vie riunisce in sé, in maniera visibilmente naturale, la maggior parte dei temi che caratterizzano la produzione artistica di Chagall. I legami riscontrabili fra questo dipinto e i vari temi appartenenti alla sua cultura figurativa invitano a instaurare una relazione dialettica con le altre opere, di tipologia differente, proposte nel percorso di visita. Attraverso questa autobiografia per immagini, il pubblico è invitato ad una nuova lettura di un’opera iconograficamente ricca.

© Riproduzione Riservata
Commenti