Sei qui: Home » Storie » Albert Einstein: cinque insegnamenti fondamentali per la vita
Albert Einstein

Albert Einstein: cinque insegnamenti fondamentali per la vita

Il 14 marzo 1879 nasceva il più grande scienziato e filosofo di sempre: Albert Einstein. Ecco 5 lezioni di vita che ci ha insegnato.

14 marzo 1879: nasceva il più grande pensatore di tutti i tempi Albert Einstein. Un rivoluzionario nel campo della fisica e della filosofia, colui che ha interpretato la realtà in maniera inedita, trovando la famosa formula della relatività. Uno scienziato ed un uomo fuori dagli schemi, noto anche per il suo carattere scherzoso, la sua forte curiosità e il suo eclettismo. Un personaggio che, a fine ‘800, ha messo in crisi il concetto di “unità”, di materia e del mondo stesso. Ricordiamo 5 lezioni di vita, insegnamenti importanti, che Einstein ci ha lasciato in eredità.

Le lezioni di vita di Albert Einstein

Albert Einstein ci ha lasciato in eredità una visione inedita sulla realtà. Vincitore nel 1921 del premio Nobel per la Fisica, ha posto le basi della meccanica quantistica e della fisica moderna. Oltre ad essere un grande scienziato, è stato anche un grande filosofo. Qui 5 lezioni di vita, insegnamenti, che dobbiamo ricordare di Albert Einstein.

1. Alimentare sempre la curiosità

Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso.

La curiosità lo ha sempre contraddistinto. Ha sempre “alzato l’asticella”, provato ad andare oltre. Albert Einstein ha scavalcato i limiti, superato gli ostacoli della fisica classica e, grazie alla sua curiosità, ha stravolta la nostra visione del mondo. 

 

2. L’importanza dell’immaginazione 

L’immaginazione è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata, l’immaginazione abbraccia il mondo, stimolando il progresso, facendo nascere l’evoluzione.

La creatività c’è anche nella scienza. E se la scienza rappresenta “la conoscenza”, le formule, lo studio, l’immaginazione e la creatività sono quel tocco in più. Come se l’immaginazione permettesse, anche ad uno scienziato come lui, di vedere a colori. Vedendo a colori si può vedere un mondo nuovo, c’è progresso, evoluzione. 

 

3. L’errore è la più grande lezione

Non hai mai commesso un errore se non hai mai tentato qualcosa di nuovo.

Anche Albert Einstein ha sbagliato. Anche lui ha commesso errori.  E tra le lezioni di vita più forti che possiamo trarre da lui, c’è l’importanza dell’errore: unico e primo modo per imparare di più. Da uno sbaglio si è in grado di ripartire più consapevoli. E se lo dice lui, allora dobbiamo crederci, provare e sbagliare. 

4. Essere persone di valore

Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore.

Tra successo e valore c’è di mezzo il mare, direbbe. La fama, i riconoscimenti, il successo, sono niente davanti ad un uomo di valore. Un uomo che sa fare bene il suo lavoro, che sa portare un progresso, che sa contribuire realmente ad un cambiamento. Questo è il valore. Saper fare la differenza con il proprio contributo. 

 

5. Parola d’ordine: perseveranza

Non ti far spaventare o frenare dagli ostacoli e dai fallimenti: fa tutto parte della corsa, ma se avrai la perseveranza di rimetterti in cammino, presto o tardi arriverai al traguardo.

Ricollegandoci alla preziosità dell’errore, il passo successivo è la perseveranza. “Fa tutto parte della corsa”, dice Einstein. Perché il percorso verso la scoperta, verso il traguardo, è fatto di ostacoli, “ginocchia sbucciate”, difficoltà e, ovviamente, ripartenza. Saper ripartire è già una grande vittoria. Sempre. 

 

Stella Grillo

© Riproduzione Riservata