La Scuola Holden è entrata nel Gruppo Feltrinelli

La Scuola Holden entra nel Gruppo Feltrinelli. "Da oggi maggiore stabilità, forza, ma anche indipendenza e libertà" dichiara il fondatore Alessandro Baricco
La Scuola Holden è entrata nel Gruppo Feltrinelli

MILANO – È un periodo di grandi cambiamenti per la Scuola Holden. Risale a neanche un mese fa la notizia dell’apertura di un vero e proprio corso universitario, Academy, il primo in Europa interamente dedicato allo storytelling. Oggi, un altro passo significativo: la Scuola entra a far parte del Gruppo Feltrinelli, che d’ora in poi ne deterrà il 51,5% delle quote.

Nata nel 1994 dall’intuizione di Alessandro BariccoAntonella ParigiDalia OggeroMarco San Pietro e Alberto Jona, oggi la Scuola Holden è diventata un punto di riferimento in tutta Italia per l’insegnamento dello storytelling e delle Contemporary Humanities. Il 23 gennaio 2019 è nato Academy, il primo corso di laurea triennale di storytelling in Italia e in Europa, un corso che va ad aggiungersi alla vasta gamma di corsi multidisciplinari offerti dalla Holden. L’adesione al Gruppo Feltrinelli, che passa dall’essere detentore del 31% delle quote al 51,5%, rappresenta un altro momento storico per la Holden, un passo  che – secondo Alessandro Baricco «le assicura stabilità, forza, ma anche indipendenza e libertà».

«L’accordo siglato oggi consolida un’amicizia e un legame di lungo corso e conferma la vocazione di Feltrinelli ad agire con spirito editoriale in tutti i vari campi nei quali è presente – spiega Carlo Feltrinelli. Formare significa in primo luogo stare al passo con i tempi, aprire forme e fonti di curiosità, stimolare al dubbio, per trovare la propria strada, personale e professionale, e partecipare in modo più attivo e consapevole alla società che ci circonda: questo l’approccio con il quale abbiamo intenzione di misurarci con il mondo della formazione, una strada che comincia oggi con il rafforzamento del nostro ruolo nel progetto della Scuola Holden», conclude. «La Holden continua a crescere – aggiunge Alessandro Baricco e da oggi entra a far parte di un gruppo amico che le assicura stabilità, forza, ma anche indipendenza e libertà. È un’ottima notizia per me e per tutti quelli che alla Holden lavorano e studiano. Abbiamo anni davanti da spendere con molta immaginazione e coraggio: ora sono ancora più sicuro che non li sprecheremo».

Il consiglio di amministrazione sarà d’ora in poi presieduto da Carlo Feltrinelli, mentre Alessandro Baricco rimarrà preside della Scuola, Savina Letizia Neirotti continuerà a ricoprire il ruolo di Amministratore Delegato con il supporto del direttore operativo Marco Quartana. I soci storici della Scuola Holden mantengono delle quote di partecipazione, così ripartite: Eataly con il 16%, Andrea Guerra con il 7%, Alessandro Baricco con il 25,5%.

© Riproduzione Riservata