Gli errori più comuni che si trovano sui giornali cartacei e online

A segnalarceli l'esperto in problematiche linguistiche Fausto Raso, riflettendo anche circa l'importanza di recuperare all'interno delle testate giornalistiche la figura del correttore di bozze
Gli errori più comuni che si trovano sui giornali cartacei e online

MILANO – Virgole sparse qua e là, orrori ortografici, concordanze sballate, periodi sospesi, date errate, uomini che diventano donne e viceversa: sono questi alcuni degli strafalcioni che il giornalista specializzato in problematiche linguistiche Fausto Raso ha raccolto, proponendoci parallelamente la sua riflessione circa l’importanza di recuperare all’interno delle testate giornalistiche la figura del correttore di bozze.

Con l’avvento delle nuove tecnologie gli editori dei giornali hanno deciso di non avvalersi piú – anche per limitare i costi – di quel  losco figuro che, con certosina pazienza, andava a caccia dei refusi (errori di battitura) e contemporaneamente “raddrizzava” – secondo le norme orto-sintattico -grammaticali – gli articoli degli operatori dell’informazione: il correttore di bozze.

Questa figura professionale era invisa sia ai giornalisti, alle così dette grandi firme, in primis, sia ai poligrafici. Gli uni perché vedevano che i loro scritti erano sottoposti al vaglio di un “essere inferiore” che si permetteva di  correggere quanto scrivevano, gli altri perché erano costretti a “ribattere” (riscrivere) gli articoli corretti.

Questa figura, dunque, non c’è più: gli strafalcioni che si vedono sui giornali cartacei (e su quelli in rete), un tempo imputabili all’ignoranza e alla svista del revisore, sono, oggi, esclusivamente opera dell’estensore dell’articolo. Oggi, insomma, leggere un giornale (cartaceo o in rete) è estremamente faticoso: virgole sparse qua e là come fossero del sale, orrori ortografici, concordanze sballate, periodi sospesi (che non finiscono), date errate, uomini che diventano donne e viceversa, personaggi storici collocati in epoche diverse, capoluoghi di regione errati, fiumi che diventano mari e viceversa, potremmo continuare…  Ecco alcuni esempi tratti da giornali in rete:

 

Un 49enne residente a Torgiano è stato arrestato per rapina, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e denunciato per atti persecuoti, lesioni e possesso ingiustificato di arma… (vedi link qui)

 

Terremotati al gelo: è Cascia risulta infatti la città più fredda dell’Umbria con il termometro che è sceso, la notte tra martedì e mercoledì, a -11,4 gradi secondo quanto… 

 

Risarcita per le offese social l’assessore devolve tutta la somma in beneficenza… (manca la concordanza tra risarcita (femminile) e assessore (maschile) )

 

 

© Riproduzione Riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here