Sei qui: Home » Poesie » “Prontuario per il brindisi di Capodanno”, la poesia di Erri De Luca per la fine dell’anno
La poesia

“Prontuario per il brindisi di Capodanno”, la poesia di Erri De Luca per la fine dell’anno

"Prontuario per il brindisi di Capodanno" è una poesia di Erri De Luca contenuta nella raccolta "L'ospite incallito"

Manca poco a Capodanno e per l’occasione abbiamo pensato di proporvi la poesia “Prontuario per il brindisi di Capodanno”, un componimento di Erri De Luca contenuto nella raccolta “L’ospite incallito”.

“Prontuario per il brindisi di Capodanno”

Bevo a chi è di turno, in treno, in ospedale,
cucina, albergo, radio, fonderia,
in mare, su un aereo, in autostrada,
a chi scavalca questa notte senza un saluto,
bevo alla luna prossima, alla ragazza incinta,
a chi fa una promessa, a chi l’ha mantenuta,
a chi ha pagato il conto, a chi lo sta pagando,
a chi non è invitato in nessun posto,
allo straniero che impara l’italiano,
a chi studia la musica, a chi sa ballare il tango,
a chi si è alzato per cedere il posto,
a chi non si può alzare, a chi arrossisce,
a chi legge Dickens, a chi piange al cinema,
a chi protegge i boschi, a chi spegne un incendio,
a chi ha perduto tutto e ricomincia,
all’astemio che fa uno sforzo di condivisione,
a chi è nessuno per la persona amata,
a chi subisce scherzi e per reazione un giorno sarà eroe,
a chi scorda l’offesa, a chi sorride in fotografia,
a chi va a piedi, a chi sa andare scalzo,
a chi restituisce da quello che ha avuto,
a chi non capisce le barzellette,
all’ultimo insulto che sia l’ultimo,
ai pareggi, alle ics della schedina,
a chi fa un passo avanti e così disfa la riga,
a chi vuol farlo e poi non ce la fa,
infine bevo a chi ha diritto a un brindisi stasera
e tra questi non ha trovato il suo.

Un brindisi a ciascuno di noi

In “Prontuario per il brindisi di Capodanno”, Erri De Luca presenta un elenco di persone e figure verso le quali alzerà il calice durante le celebrazioni della notte di San Silvestro. Sembra proprio che il poeta abbia preso in considerazione proprio tutti. In primo luogo, De Luca brinda a chi lavora anche durante questa notte di festa, quelle persone che sono impegnate ad aiutare gli altri, o a tenere compagnia a chi è solo o ancora a controllare i macchinari. Si celebrano le più svariate figure, chi è incinta, chi ha ceduto il posto e a chi non è amato, o a chi non ha più niente. Con “Prontuario per il brindisi di Capodanno”, De Luca si ricorda di tutti.

soffia-soffia-vento-dinverno-poesia-1201-568

“Soffia, soffia, vento d’inverno”, la poesia di Shakespeare tratta dall’opera “Come vi piace”

“Soffia, soffia, vento d’inverno” è un poema lirico che si trova all’interno dell’opera “Come vi piace” del 1600

 

Erri De Luca

Erri De Luca è uno scrittore e poeta italiano. Nato a Napoli il 20 maggio 1950, dopo gli studi classici, nel 1968, si trasferisce a Roma. Fino al 1989, quando esordisce con il suo primo romanzo, Erri De Luca lavora in svariati ambiti: è operaio qualificato, muratore, magazziniere e camionista, sia in Italia che all’estero. Nel 2011 crea una fondazione che porta il suo nome e con cui si prefigge di seguire diversi progetti a sfondo culturale e sociale.

Alice Turiani

© Riproduzione Riservata