Sei qui: Home » Poesie » Henry Van Dyke e la poesia sul Natale per ritrovare lo spirito natalizio
poesie natalizie

Henry Van Dyke e la poesia sul Natale per ritrovare lo spirito natalizio

Henry Van Dyke in questa sua poesia descrive quello che è il vero spirito natalizio. Uno spirito di amore, perdono, sensibilità, che non vale solo nel mese di Dicembre, ma per tutto l’anno.

Quando diciamo “A Natale siamo tutti più buoni”, a volte, ci dimentichiamo che dovremmo esserlo tutto l’anno. Se ci pensiamo bene, a Natale si fanno delle riflessioni che spesso vengono sorvolate. Viene dato spazio ad una sfera emotiva diversa, ai valori della famiglia, della fede. Insomma, cerchiamo di far venire fuori la parte migliore di noi. Henry Van Dyke in questa dolcissima poesia, estremamente riflessiva, vuole dirci che se sapessimo applicare determinate azioni e atteggiamenti, durante l’anno, Sarebbe sempre Natale.

Un natale che dura tutta l’anno

La poesia di Henry Van Dyke inizia con un esempio di altruismo, di apertura emotiva: ricordare ciò che gli altri hanno fatto per noi. Senza chiudersi nell’egoismo delle nostre azioni. Continua con il sottolineare l’atteggiamento di apertura nei confronti del mondo, e ancora con il dare importanza al nostro posto, in questo mondo. Tutto ha un equilibrio, e noi gestiamo i fili del gioco con i nostri atteggiamenti, con le nostre azioni. Noi trattiamo in determinati modi il prossimo e trattiamo anche la nostra vita con tali. Ci prendiamo la responsabilità di dare valore alle nostre azioni, di scegliere come vivere. E perciò, quello che vuole dirci Henry Van Dyke è: se a Natale cerchiamo la bontà, il perdono, l’altruismo, la gioia, perchè non dovremmo farlo tutto l’anno? Se lavoriamo, quando si avvicinano le feste, sulla volontà di vivere con positività, perchè non proviamo a farlo tutto l’anno? Forse, sforzandoci a fare quel il poeta elenca nella poesia, sapremmo goderci un Natale perpetuo.

La poesia di Natale di Henry Van Dyke

Siete disposti a dimenticare quel che avete fatto per gli Altri
e a ricordare quel che gli altri hanno fatto per Voi?
A ignorare quel che il mondo vi deve
e a pensare a ciò che voi dovete al mondo?
A mettere i vostri diritti in fondo al quadro,
i vostri doveri nel mezzo
e la possibilità di fare un po’ di più del vostro
dovere in primo piano?
Ad accorgervi che i vostri simili esistono come voi,
e a cercare di guardare dietro i volti per vedere il cuore?
A capire che probabilmente la sola ragione
della vostra esistenza non è
ciò che voi avrete dalla Vita,
ma ciò che darete alla Vita?
A non lamentarvi per come va l’universo
e a cercare intorno a voi
un luogo in cui potrete seminare
qualche granello di Felicita’?
Siete disposti a fare queste cose
sia pure per un giorno solo?
Allora per voi Natale durerà per tutto l’anno.
(Henry Van Dyke)

 

Stella Grillo

 

© Riproduzione Riservata