La Pubblicità con la P maiuscola

MILANO – “La Pubblicità con la P maiuscola”: è il titolo d’un libro che racconta la storia della comunicazione pubblicitaria Pirelli dagli anni Settanta al Duemila, curato dalla Fondazione Pirelli e appena pubblicato da Corraini Edizioni. Comunicazione, economia, industria, consumi e costumi, nel corso dinamico dell’ultima parte del Novecento, attraverso stampati pubblicitari, fotografie, “caroselli” e spot televisivi, film e prodotti digitali.

Il titolo del volume prende spunto da una della pubblicità più note degli ultimi anni Settanta, la realizzazione di una “P lunga” (appunto il marchio Pirelli) formata da 140 auto riprese a 85 metri di altezza, una straordinaria impresa dell’era pre-digitale. Nelle pagine, dopo i testi introduttivi di Marco Tronchetti Provera, Ceo di Pirelli e di Antonio Calabrò, Paola Dubini, Carlo Vinti, Michele Galluzzo e Giancarlo Rocco di Torrepadula, le campagne pubblicitarie sono presentate con 800 immagini (esecutivi di stampa, stampati, fotografie, fotogrammi video), suddivise in sezioni: comunicazione istituzionale del Gruppo Pirelli, comunicazione di “pubblica utilità” e le vere e proprie pubblicità di prodotto.

LEGGI L’ARTICOLO

© Riproduzione Riservata
Commenti