Musica e poesia

“Sara” di Pino Daniele, la canzone di un papà a una figlia

Pino Daniele dedicò la canzone "Sara" alla propria figlia, augurandole di non perdere mai di vista i propri sogni e il proprio sorriso
Sara di Pino Daniele, la canzone di un papà a una figlia
MILANO – Pino Daniele è di certo uno di quei cantautori italiani che non hanno scritto semplicemente testi di canzoni, ma testi poetici. Le sue canzoni infatti nascono direttamente dal cuore, sono ricche di sentimento e di emozione, di grande umanità, parlano a tutti, facendoci sentire protagonisti di quelle storie. Uno dei testi in cui emerge l’umanità di Pino Daniele è Sara, la canzone dedicata alla figlia, in cui ogni padre si può riconoscere e può dedicare i versi di questa canzone.

Il sorriso della figlia

Sara è la canzone interamente dedicata alla figlia, contenuta nell’album Medina del 2001. Protagonista del testo è il sorriso della figlia, che viene invocato varie volte nel ritornello: in mondo arrogante, pieno di futilità, di cose inutili da fare e da dire, l’unica cosa davvero essenziale e illuminante è il sorriso di Sara, che compare in the middle of the night, nel bel mezzo della notte, ad illuminare come una stella nel cielo la vita del padre. Non è però una visione fugace e intermittente, ma resta, è presente, accompagna i sogni di un padre che trova coraggio e conforto guardando il viso sereno e felice della propria figlioletta. Il sorriso di Sara è l’obiettivo di vita del papà: vive per far in modo che quel sorriso rimanga sempre stampato sul viso della figlia. E vederlo brillare è la conferma del fatto che stia contribuendo anche lui alla sua gioia. È quasi una preghiera: ti prego, fa che quel sorriso non scompaia mai dal volto di Sara (Sara… non piangere).

Sara… non piangere
Tienimi chiuso dentro questa stanza
Rompi i tuoi giochi contro l’arroganza del mondo
Che è pieno di…
Cose inutili da fare
Cose inutili da dire
Quante cose inutili abbiamo nella testa
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night 

Inseguire un sogno vero

In questa lettera dedicata alla figlia, Pino Daniele le dice di guardare il cielo e di puntare in alto. Sara è ancora giovane, deve ancora imparare tanto dalla vita, deve crescere: tante sono le raccomandazioni che un padre potrebbe rivolgerle, ma quella che il cantautore sceglie è di inseguire i propri sogni, di non accontentarsi, ma di lottare per essere felice. Non sarà semplice: in un mondo costituito da cose vane e futili, è facile perdersi e smarrire i propri obiettivi, ma Sara deve ancora crescere e ha tutta la vita davanti. Crescendo potrà conoscersi meglio e capire quali sono i suoi sogni e desideri.
Per ora deve ricordarsi di non mettere mai da parte ciò che è.

Sara… devi crescere
Imparerai a guardare il cielo
Ad inseguire un sogno vero

Il testo

Sara… non piangere
Tienimi chiuso dentro questa stanza
Rompi i tuoi giochi contro l’arroganza del mondo
Che è pieno di…
Cose inutili da fare
Cose inutili da dire
Quante cose inutili abbiamo nella testa
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Sara… devi crescere
Imparerai a guardare il cielo
Ad inseguire un sogno vero
Nelle cose della vita
Cose inutili da fare
Cose inutili da dire
Quante cose inutili abbiamo nella testa
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Sei cosi fragile
Sei cosi fragile
Sara, Sara…
Sara, Sara…
Cose inutili da fare
Cose inutili da dire
Quante cose inutili abbiamo nella testa
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Sara, Sara…
Sara, Sara…
Cose inutili da fare… yeah, yeah
Cose inutili da dire
Quante cose inutili abbiamo nella testa
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
© Riproduzione Riservata