Uomo e tecnologia

L’uomo nel 2100, come la tecnologia ci trasformerà

L'azienda Maple Holistics ha rappresentato come sarà l'uomo nel 2100. Il suo corpo sarà modificato a causa della tecnologia
L'uomo nel 2100, come la tecnologia ci trasformerà

MILANO – Come sarà l’uomo nel 2100? Gli studi condotti dall’azienda Maple Holistics dimostrano come potrebbero essere le trasformazioni dell’uomo, a causa della tecnologia. L’azienda ha infatti realizzato dei modelli 3D che rappresentino gli eventuali cambiamenti. Il risultato è agghiacciante e spaventoso: si tratta di una visione distopica. Secondo questa azienda la tecnologia interverrebbe nella nostra evoluzione e il nostro corpo di conseguenza si adatterebbe. Ecco le trasformazioni.

Le trasformazioni dell’uomo nel 2100

Uno dei cambiamenti più evidenti è quello riguardante la nostra schiena. Infatti a causa delle tante ore passate di fronte al computer, la nostra spina dorsale si adeguerà e si incurverà. Un’altra trasformazione è invece concernente il collo, il quale si irrobustirà e potenzierà i suoi muscoli: stando infatti con il collo chinato in avanti per guardare lo smartphone, i nostri muscoli reagiranno di conseguenza.
Inoltre le mani dell’uomo nel 2100 si modificheranno ad uncino. La classica posizione di tenere il cellulare con una mano far in modo che le nostre mani avranno la forma di artiglio, mentre le braccia si piegheranno a 90 gradi.
Gli occhi però subiranno la trasformazione più terribile: per filtrare la luce eccessiva dei dispositivi elettronici svilupperemo una seconda palpebra oppure una lente dell’occhio capace di bloccare la luce blu.

 

© Riproduzione Riservata