I libri più venduti dalle case editrici italiane

Andiamo alla scoperta del titolo più venduto del catalogo delle case editrici più importanti

MILANO – Tutti i libri che diventano dei grandi classici continuano a vendere nel tempo, anche ad anni di distanza. Questi libri diventano simboli e vetrina della casa editrici che le hanno pubblicati. Ci sono delle case editrici che sono riuscite a pubblicare diversi titoli diventati poi longseller. Il Post ha compiuto un’indagine interessante sui libri più venduti in assoluto del catalogo delle case editrici più importanti. Vediamo tutti i titoli che rientrano in questa speciale classifica.

.

Rizzoli – “Lettera a un bambino mai nato” di Oriana Fallaci 

Pubblicato nel 1975, ha superato i due milioni di copie. Tra l’altro, la Fallaci è l’autore di Rizzoli più venduta in assoluto. Il libro è il tragico monologo di una donna che aspetta un figlio guardando alla maternità non come a un dovere ma come a una scelta personale e responsabile. Una donna di cui non si conosce né il nome né il volto né l’età né l’indirizzo: l’unico riferimento che viene dato per immaginarla è che vive nel nostro tempo, sola, indipendente e lavora. Il monologo comincia nell’attimo in cui essa avverte d’essere incinta e si pone l’interrogativo angoscioso: basta volere un figlio per costringerlo alla vita?

.

Bompiani – “Il Piccolo Principe” di Anotine de Saint – Exupery 

Il Piccolo Principe è uno dei più grandi capolavori letterari di sempre. Ha venduto oltre 145 milioni di copie ed è stato tradotto in 270 lingue. No, probabilmente bisogna partire dal giorno della sua pubblicazione, il 6 aprile del 1943, quando fu reso disponibile in inglese e poi in francese, in un contesto mondiale tutt’altro che avvezzo ad allegorie e messaggi sentimentali. Da quel momento, il volo del Piccolo Principe ha toccato i cuori di tanti con le sue storie.

.

Einaudi – “Se questo è un uomo” di Primo Levi

Primo Levi, reduce da Auschwitz, pubblicò “Se questo è un uomo” nel 1947. Testimonianza sconvolgente sull’inferno dei Lager, libro della dignità e dell’abiezione dell’uomo di fronte allo sterminio di massa, “Se questo è un uomo” è un capolavoro letterario. È un’analisi fondamentale della composizione e della storia del Lager, ovvero dell’umiliazione, dell’offesa, della degradazione dell’uomo, prima ancora della sua soppressione nello sterminio.

.

Mondadori – “Il Codice da Vinci” di Dan Brown 

Si tratta di un romanzo dello scrittore Dan Brown, scritto nel 2003 e pubblicato in Italia nel 2004. Il libro richiama in chiave critica la condotta della Chiesa Cattolica e che ha per protagonista il professore Robert Langdon. Il libro è un best seller internazionale, avendo venduto globalmente oltre 80 milioni di copie

.

Adelphi – “Siddharta di Herman Hesse 

Questo breve romanzo di ambiente indiano, pubblicato per la prima volta nel 1922, ha avuto infatti in questi ultimi anni una strepitosa fortuna. Prima in America, poi in ogni parte del mondo, i giovani lo hanno riscoperto come un loro testo, dove non trovavano solo un grande scrittore moderno ma un sottile e delicato saggio, capace di dare, attraverso questa parabola romanzesca, un insegnamento sulla vita che evidentemente i suoi lettori non incontravano altrove.

.

Salani – “Harry Potter e la Pietra filosofale” di JK Rowling 

Il libro più venduto del catalogo della casa editrice corrisponde al primo capitolo della saga di Harry Potter, dell’inglese J.K. Rowling. Il libro ha venduto in Italia più di due milioni di copie. Harry Potter è un predestinato: ha una cicatrice a forma di saetta sulla fronte e provoca strani fenomeni. Ma solo in occasione del suo undicesimo compleanno gli si rivelano la sua natura e il suo destino, e il mondo misterioso cui di diritto appartiene. Un mondo dove regna la magia; un universo popolato da gufi portalettere, scope volanti, caramelle al gusto di cavolini di Bruxelles, ritratti che scappano.

.

Fandango – “Questa Storia” di Alessandro Baricco 

Il libro è stato pubblicato nel 2005 e ha venduto 200 mila copie. Ultimo Parri è un ragazzino che diventa vecchio cercando di mettere in ordine il mondo. Ha cinque anni quando vede la prima automobile, diciannove il giorno di Caporetto, venticinque quando incontra l’amore della sua vita, e molti di più la sera che muore, in un posto lontano. “Questa storia” è la sua storia.

Feltrinelli – “Il Gattopardo” di Tomasi di Lampedusa 

“Il Gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, pubblicato nel 1958 da Feltrinelli al termine di una serie di vicissitudini che abbiamo raccontato in un nostro articolo. Da allora ad oggi, il libro è arrivato in tutte le librerie delle case italiane e non solo, divenendo uno dei più tradotti e letti della nostra letteratura. In molti ricordano la scena del grande ballo del film di Luchino Visconti, tratto dal romanzo, entrata ormai nel nostro immaginario comune. E in molti spinti da quelle atmosfere hanno preso tra le mani un vecchio volume presente in casa per avventurarsi in quel mondo così magistralmente ritratto da Tomasi di Lampedusa, che costituisce ormai un pezzo della nostra memoria letteraria condivisa.

.

Baldini&Casroldi – “Io uccido” di Giorgio Faletti 

Il libro di Faletti continua a vendere copie ed è giunto ora a 4 milioni e mezzo di libri venduti. Un dee-jay di Radio Monte Carlo riceve, durante la sua trasmissione notturna, una telefonata delirante. Uno sconosciuto, dalla voce artefatta, rivela di essere un assassino. Il fatto viene archiviato come uno scherzo di pessimo gusto. Il giorno dopo un pilota di Formula Uno e la sua compagna vengono trovati morti e orrendamente mutilati sulla loro barca.

.

Minimum Fax – Acqua in bocca” di Andrea Camilleri e Carlo Lucarelli 

Si tratta di un romanzo dalla struttura insolita e non convenzionale: un collage di lettere, biglietti, ritagli di giornale, rapporti e verbali, “pizzini” che fanno rocambolescamente la spola fra i due detective,stimolando e accompagnando il lettore nella ricostruzione dell’indagine, che si conclude con un finale mozzafiato. Una fusione del lavoro fra due narratori geniali che si divertono a far interagire il loro immaginario e il loro stile, una lettura unica per gli amanti del poliziesco e del noir. Un romanzo epistolare che ha venduto 300 mila copie.

ACQUISTA IL LIBRO "IL PICCOLO PRINCIPE" DI ANTOINE DE SAINT EXUPERY QUI
© Riproduzione Riservata