Greta Thunberg in Piazza del Popolo, “Non selfie ma soluzioni concrete”

Greta Thunberg incontra i giovani attivisti italiani a Roma in una manifestazione in Piazza del Popolo a cui hanno partecipato 25.000 persone
Greta Thunberg in Piazza del Popolo,

MILANO – Dopo l’incontro al Senato di ieri, Greta Thunberg partecipa alla manifestazione in Piazza del Popolo a Roma, dove si sono riunite 25.000 persone tra cui tantissimi ragazzi. Da un palco alimentato grazie alle dinamo di biciclette messe in moto da volontari, l’attivista svedese ha lanciato un appello forte in difesa del clima: “Non fatevi i selfie con noi, vogliamo risposte concrete”.

Il discorso di Greta

“Ciao Roma, siete tanti, dovete essere orgogliosi. Qui ci sono ragazzi di tutte le età, tanti piccoli e tanti anche intorno ai 20. È una bella età con tutta la vita davanti a noi. Ma il nostro futuro è stato venduto perché poche persone possano fare molti soldi. Quando ci dicono che il cielo è l’unico limite ci dicono una bugia. L’unica cosa di cui abbiamo veramente bisogno è il futuro. Molti di noi lo capiranno quando sarà troppo tardi. Siamo a un bivio per l’umanità. È ora che dobbiamo scegliere il sentiero da prendere. Siamo qui ora per scegliere e per invitare gli altri a seguire il nostro esempio. È un problema che accomuna tutti i paesi. Ancora non c’è nessun cambiamento concreto in vista. Le emissioni continuano a crescere. Il nostro movimento deve continuare. Non basteranno le settimane o i mesi.

Non protestiamo perché gli adulti si facciano i selfie con noi. Noi bambini lo facciamo perché si agisca in concreto. Non siamo noi ad aver causato questa crisi. Ci siamo solo nati in mezzo. E vediamo che le promesse che ci vengono fatte non vengono rispettate. Ma noi continueremo a combattere per il nostro futuro e il nostro pianeta”.

Le reazioni

Il pubblico ha accolto Greta con clamore e affetto, unendosi compatto alla sua richiesta di non smettere di lottare finché non ci saranno degli effettivi cambiamenti. Tra i manifestanti molti sono giovani, alcuni giovanissimi; c’è Alice di 9 anni che afferma “Siamo qui per salvare il pianeta”.  Gli interventi di liceali, ragazzi delle medie, studenti universitari di ogni regione d’Italia si alternano a ritmo battente, ogni pochi secondi. “Siamo giovani, ma non per questo non capiamo cosa succede”.

 

© Riproduzione Riservata