Oggi è la Giornata Mondiale dell’Ambiente, ecco perché si festeggia

Il 5 giugno si festeggia la Giornata Mondiale dell'Ambiente, indetta dall'Assemblea Generale dell'ONU per dialogare sul futuro del pianeta
Oggi è la Giornata Mondiale dell'Ambiente, ecco perché si festeggia

MILANO – Come ogni anno, il 5 giugno si celebra la Giornata Mondiale dell’Ambiente promossa dal’Assemblea generale delle Nazioni Unite, che quest’anno dedica l’edizione ai temi dell’inquinamento atmosferico e della crisi climatica. Beat Air Pollution: sconfiggere l’inquinamento atmosferico. Il focus è sulle azioni, anche individuali, per favorire una risposta collettiva e impegnare governi e privati nella lotta per salvare il pianeta.

Perché proprio il 5 giugno?

La data è stata scelta per ricordare la prima Conferenza dell’ONU sul tema ambientale, tenutasi dal 5 al 16 giugno del 1972 a Stoccolma. Durante l’assemblea venne stilata la Dichiarazione ‘L’Ambiente Umano’ e vennero definiti i 26 principi sui diritti dell’ambiente e delle responsabilità dell’uomo per la sua salvaguardia.

Beat air pollution

Il tema della Giornata Mondiale dell’Ambiente 2019 è l’inquinamento atmosferico e la in parte conseguente crisi climatica. La conversazione quest’anno ha sede in Cina, un paese che per decenni è stato sordo alle richieste internazionali in materia di ambiente, ma che ora sta mostrando segni di apertura a una conversione green. Nelle grandi città cinesi la metà dei veicoli in circolazione sono stati convertiti all’elettrico e circa il 99% degli autobus ad emissione 0 nel mondo sono prodotti cinesi. «L’inquinamento atmosferico è un’emergenza globale che colpisce tutti. La Cina ora guiderà la spinta e stimolerà l’azione globale per salvare milioni di vite», dichiara Joyce Msuya, vicedirettore dell’UNEP.

Aumentare il dialogo, ma non solo

La Giornata mondiale dell’ambiente ha l’obiettivo di porre le questioni ambientali in una prospettiva umana e comprensibile, offrendo alle persone di essere protagoniste e soggetti attivi dello sviluppo sostenibile, stimolandolo la creazione di partnership a favore dell’ambiente. La tematica ambientale è indubbiamente il trend del momento: gli scioperi indetti da Greta Thunberg hanno soltanto fatto esplodere una preoccupazione fortemente condivisa a livello internazionale, soprattutto nelle generazioni più giovani. Quello che ci auspichiamo è che la conversazione della Giornata Mondiale dell’Ambiente si traduca in misure concrete da parte di governi e aziende, e non solo un palliativo per l’opinione pubblica.

© Riproduzione Riservata