Elton John, “La fotografia mi ha salvato da alcol e droga”

Elton John condivide la sua passione per la fotografia con il mondo intero, e dona 7000 fotografie d'autore al Victoria and Albert Museum di Londra
Elton John,

MILANO – Sir Elton John ha appena fatto un’incredibile donazione artistica al Victoria and Albert Museum di Londra: più di 7000 fotografie d’autore, tra cui spiccano i nomi di Man Ray, di Richard Avedon, Irving Penn, David Bailey, Cindy Sherman, Sam Taylor Wood assieme alla più grande collezione di scatti sull’11 settembre. Le fotografie saranno esposte in una galleria dedicata al grande cantautore e a suo marito David Furnish.

Il Victoria and Albert Museum è uno dei musei storici della città di Londra, fondato nientemeno che dalla Regina Vittoria e dal principe consorte Albert nel 1852. La collezione artistica è molto vasta, e comprende circa 800.000 opere tra dipinti, sculture e oggetti di design appartenenti a svariate epoche. Ora si aggiungerà anche la Elton John and David Furnish gallery, una galleria che raccoglierà le opere fotografiche della collezione privata del cantante.

Ci sarà la Lacrima di Vetro di Man Ray, che da sola ha un valore di 120.000 sterline, assieme a tantissimi altri capolavori di fotografi illustri del Novecento, senza perdere di vista i lavori di emergenti contemporanei. Elton John del resto è un intenditore, e la sua collezione testimonia una passione artistica coltivata negli anni con studio e dedizione.

“La fotografia mi ha salvato dall’alcool”

L’amore per la fotografia per Sir Elton è stato cruciale per disintossicarsi dalla dipendenza da alcol e stupefacenti, circa 30 anni fa. «Ero nel sud della Francia con un gallerista di Los Angeles che a un certo punto cominciò a farmi vedere alcune foto di Herb Ritts, di Horst, di Irving Penn. È cominciato tutto così. È stato come aprire veramente gli occhi per la prima volta». In più, precisa, «come dipendenza è molto più sana». A differenza di tanti collezionisti, ha sempre tenuto le sue opere in casa, o meglio nelle diverse dimore che ha nel mondo. «Le guardo e mi danno una gioia enorme, un piacere profondo: ogni giorno mi sveglio e noto un particolare nuovo», tanto da definire la fotografia come una vera e propria «compagna di vita».

È stato come aprire veramente gli occhi per la prima volta.

Ora Elton John ha deciso di condividere la sua “compagna di vita” con il mondo intero, attraverso la creazione di una grande galleria fotografica in uno dei musei più importanti della capitale inglese. Il cantante sta attraversando un momento chiave della sua carriera: da un lato l’uscita imminente della sua autobiografia, dall’altro il grande tour d’addio alla scena musicale. Il tour terminerà nel 2021 e comprenderà circa 300 spettacoli in tutto il mondo.

© Riproduzione Riservata