Bookcity Milano 2016

Vera Slepoj, “L’amore è la capacità che ci fa riconoscere nell’altro qualcosa di indispensabile per la vita”

Il grande amore, secondo Vera Slepoj, è eccezionale perché dà la libertà di fare scelte che vanno contro gli obblighi sociali
Vera Slepoj, "L'amore è la capacità che ci fa riconoscere nell'altro qualcosa di indispensabile per la vita"

MILANO – I film, come la letteratura romantica, ci hanno insegnato un’idea dell’amore totalizzante. Abbiamo pianto seguendo le storie di personaggi che lasciavano casa e lavoro per seguire il loro compagno o la loro compagna, che facevano di tutto per ritrovare la felicità che solo quella persona era in grado di dare. Però, come ha spiegato Vera Slopoj alla libreria Rizzoli della Galleria Vittorio Emanuele II presentando a Bookcity il suo libro intitolato “La psicologia dell’amore“, “le grandi forme d’amore non sono quelle che tutti pensiamo, perché non è l’amore che permette alle persone di essere felici. Non che non esistono i grandi amori e che sbagliamo a sognarli, però bisogna stare attenti a pensare di non poter vivere senza qualcuno, perché la dipendenza sentimentale è il danno maggiore che possiamo arrecare al sentimento”.

L’AMORE E’ PARADOSSALE – Ciò che è paradossale dell’amore è che ognuno di noi ha un’idea ben precisa in testa di che cos’è, “il problema sta nel fatto che è così tanto definito da diventare indefinito, a furia di essere definito annulla la propria definizione”. Quello che sta più a cuore dire a Vera Slepoj, psicologa psicanalista e Presidente della Federazione Italiana Psicologi, è che l’amore sano non è quello controverso. “L’amore – ha raccontato durante l’incontro – è la straordinaria capacità che permette di riconoscere nell’altro qualcosa di indispensabile per la vita, questo sentimento ti insegna a rinunciare all’idea di poter bastare a se stessi. E’ grazie all’amore che scopriamo l’universo che ci sta intorno”. Non dovrebbe essere un sentimento che annienta il tuo essere a favore della persona di cui siamo innamorati. “I grandi amori – continua l’autrice – non sono necessari ma esistono in quanto tali e sono eccezionali perché danno la libertà di fare scelte che vanno contro gli obblighi sociali. Ci danno l’energia e la forza per poter rischiare ed è proprio la capacità di rischiare che può aprirci la strada per la felicità”.

AMORE TRASMETTE AMORE – “Solo se siamo stati amati potremo amare”, ha raccontato infine Vera Slepoj, e in questo il ruolo dei genitori è fondamentale. “Per quanto riguarda i figli, il problema non è dare benessere materiale, ma dare benessere interiore. Il benessere reale dell’individuo consiste nella capacità di vivere bene. Crescere con la possibilità di amare e di poter sperare in un futuro felice”.

© Riproduzione Riservata
Commenti