AFORISMI - Gli aforismi del Nobel Thomas Eliot

Thomas Stearns Eliot, le frasi celebri del Premio Nobel

Nel 1948, Thomas Eliot vinse il Premio Nobel per la Letteratura. Le sue parole sono scolpite nella storia della letteratura
Thomas Stearns Eliot, le frasi e gli aforismi celebri del Premio Nobel

MILANO – ”Per il suo eccezionale e pionieristico contributo alla poesia contemporanea”. Con questa motivazione, nel 1948, Thomas Eliot vinse il Premio Nobel per la Letteratura. Le sue parole hanno segnato un epoca e sono scolpite nella storia della letteratura. Per ricordarle, quindi, vogliamo condividere con voi alcuni dei suoi aforismi più celebri.

‘Tutto il nostro sapere ci porta più vicini alla nostra ignoranza. Dov’è la saggezza che abbiamo perso con la conoscenza?’

‘Il Nobel è un biglietto per il proprio funerale. Nessuno ha fatto niente dopo averlo ricevuto.’

‘È strano come le parole sono così inadeguate. Eppure, come l’asmatico che combatte per l’aria, così chi ama deve combattere per le parole.’

“Solo chi rischia di andare troppo lontano avrà la possibilità di scoprire quanto lontano si può andare.”

“L’unica saggezza che possiamo sperare di acquistare è quella dell’umiltà.”

“La poesia non è espressione della personalità ma un modo per sfuggire dalla personalità.”

“La televisione è un mezzo di intrattenimento che permette a milioni di persone di ascoltare contemporaneamente la stessa barzelletta, e rimanere ugualmente sole.”

“Ho misurato la mia vita a cucchiaini di caffè.”

“L’umiltà è la virtù più difficile da conquistare; niente di più duro a morire del desiderio di pensar bene di se stessi.”

26 settembre 2015

 

© Riproduzione Riservata
Commenti