Piccola farmacia letteraria, dove la miglior cura è leggere

A Firenze nasce "Piccola farmacia letteraria", una libreria in cui i malori vengono curati con i libri: attenzione ai bugiardini
Piccola farmacia letteraria, dove la miglior cura è in libro

MILANO – Elena Molini apre a Firenze, in via di Ripoli, la “Piccola farmacia letteraria”, una particolare farmacia dove non si prescrivono farmaci e unguenti, ma libri. L’idea nasce dal volere aiutare l’anima con la lettura. Attenzione agli effetti collaterali.

Libri curativi

Se vi trovate a Firenze, segnatevi di passare per via di Ripoli: lì Elena Molini, la proprietaria della “Piccola farmacia letteraria”, vi aspetta per aiutare i vostri animi, prescrivendovi i libri più adatti.
La “Piccola farmacia letteraria” nasce proprio con questa idea, ossia alleviare i vostri mali con dei libri, infatti il motto della piccola libreria è “soluzioni letterari per problemi reali”. Infatti quante volte ci capita di pensare o di chiedere allo stesso librario “quale libro sarebbe perfetto per il mio amico che si è appena lasciato dalla fidanzata?”. Nello spazio di trentacinque metriquadri si può consultare un catalogo di libri divisi per categoria a seconda del malore e della patologia.

 

Visualizza questo post su Instagram

***Avviso ai naviganti*** Siete in tantissimi a scriverci per avere una prescrizione letteraria, un consiglio personalizzato o che vorreste una Piccola Farmacia Letteraria proprio sotto casa vostra. Ma purtroppo siete lontani. Possiamo noi deludervi così? Direi proprio di no! Quindi vi annuncio ufficialmente che stiamo lavorando a un sito che possa accontentare tutti, che offra servizi personalizzati e la possibilità di avere un pezzetto di Farmacia anche a casa vostra. Continuate a seguirci a breve ci saranno novità. E io continuo a ringraziarvi per tutto l’affetto che state dimostrando a questo mio progetto che era nato per essere piccolo e grazie a voi sta diventando grande <3 Grazie a @cosmopablita per la foto #piccolafarmacialetteraria #libreria #bookshop #ecommerce #prestoonline #viraggiungiamotutti #stiamoarrivando

Un post condiviso da Elena Molini (@piccolafarmacialetteraria) in data:

Occhio ai bugiardini!

I libri vengono accompagnati da un bugiardino da tenere presente: infatti vi viene indicata la posologia, con riferimento al quando, come e dove bisogna assumere il determinato farmaco letterario. Tocco di classe sono gli effetti collaterali, ovviamente tutti positivi.
La farmacista-libraria dà consigli in base alla propria esperienza personale, ma anche gli stessi clienti hanno l’opportunità di scrivere nuovi bugiardini. C’è anche la possibilità di creare bugiardini personalizzati per particolari idee regalo.

Via: InToscana.it

© Riproduzione Riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here