Pet Sematary, dal 9 maggio il film sul romanzo di Stephen King

Dal 9 maggio sarà possibile vedere al cinema Pet Sematary, il film diretto da Kölsh e Widmyer tratto dall'omonimo romanzo di Stephen King
Pet Sematary, dal 9 maggio il film sul romanzo di Stephen King

MILANO – Quest’anno, dal 9 maggio, uscirà nelle sale la versione cinematografica di Pet Sematary, uno dei libri più incisivi e profondi del maestro dell’orrore Stephen King. I registi Kevin Kölsh e Dennis Widmyer hanno affermato di voler essere molto fedeli con la trama del libro. Posto che Pet Sematary sia un bellissimo esempio di come una storia d’orrore possa essere un’occasione per conoscere e approfondire l’animo umano, riuscirà anche il film in questo intento?

LEGGI ANCHE: I film in uscita nel 2019 tratti da libri

Non riuscire ad accettare la morte

Pet Sematary di King è un romanzo dell’orrore in tutti i sensi: ci sono colpi di scena, c’è il macabro, c’è l’elemento del mistero, c’è la follia, c’è il tema della morte. Ed è proprio quest’ultimo il tema dominante dell’intero libro, che permette di conoscere e viaggiare in profondità nell’animo umano. L’uomo fa fatica a comprendere ed accettare la morte di un proprio caro o anche di un proprio animale, tanto che corrisponde nella sua psiche a un vero e proprio trauma. Digerire la perdita di qualcuno è praticamente impossibile e il protagonista del romanzo, Louis Creed lotta per riavere indietro la persona che ama, pur sapendo che si tratta di una pazzia, di un fatto contro natura e contro ogni legge morale, che necessariamente avrà conseguenze nel mondo dei vivi.
Pet Sematary è infatti la storia di una famiglia composta da quattro persone, Louis Creed, Rachel Creed, la figlioletta Ellie, il piccolo Gage e il gattino Church, che si trasferisce da Chicago a Ludlow, un piccolo paesino del Maine. La famiglia, grazie all’amicizia intima che stringe con i vicini Jud e Normal Crandall, scopre che proprio a ridosso della propria casa esiste un cimitero di animali, curato dai bambini nel corso del tempo. Inizia dunque un vero e proprio viaggio all’interno di come definire la morte, cosa sia la morte, come superarla e accettarla.
Dicono gli autori del film:

Pet sematary è l’horror più umano e drammatico mai scritto da King

© Riproduzione Riservata