Sei qui: Home » Libri » Passione graphic novel e profumo di Napoli Comicon
Blogario

Passione graphic novel e profumo di Napoli Comicon

Quando, tre anni fa, ho deciso di aprire un blog (l’opzione letterario non era nemmeno contemplata) ho iniziato a scoprire nuovi generi ma solo uno mi ha rapito il cuore, parlo del graphic novel...

Quando, tre anni fa, ho deciso di aprire un blog (l’opzione letterario non era nemmeno contemplata) ho iniziato a scoprire nuovi generi ma solo uno mi ha rapito il cuore, parlo del graphic novel.

Graphic novel o romanzo grafico, la disputa sul termine da adottare é ancora oggetto di discussione ma é innegabile che c’é tantissimo interesse a riguardo.

Storie originali, a volte parafrasi della vita dei suoi autori, riadattamenti di classici o di successi letterari del momento, i graphic novel stanno scalando le classifiche delle vendite, contribuendo a sdoganare un genere che per lungo tempo é stato considerato adatto ad un pubblico di giovani o giovanili.

Ora i graphic novel parlano ad ognuno di noi e ce n’é per tutti i gusti, dalle collane dedicate ai più piccoli, a quelli dedicati ai  temi sociali, allo sport, contemplando sotto generi come il graphic journalism protagonista delle nuove uscite de Il Corriere della Sera dedicate ai titoli e ai nomi più importanti (tra gli altri Marjane Satrapi con il suo Persepolis e Guy Delisle nella foto del post con il suo Cronache di Gerusalemme).

Profeteci (basta pensare a Pyongyang, l’ultimo lavoro dello stesso Guy Delisle, sempre per Rizzoli Lizard), in grado di raccontare un’intera generazione (pensiamo a Zerocalcare) e capaci di non farci dimenticare alcuni tra i momenti più difficili della storia del nostro paese (penso a tutti i titoli di Beccogiallo).

Ora tutte le storie dei graphic novel le trovate in tutte le librerie, nelle classifiche dei libri più venduti e da domani (fino a domenica 28) anche al Comicon, la fiera del fumetto che da 15 anni riempie le sale della Mostra d’Oltremare a Napoli.
Quattro giorni di mostre e per la prima volta anche di web series, concerti (tra gli altri ci saranno i Tre allegri ragazzi morti) e tantissimi artisti che combineranno la musica con le performance dei disegnatori sul palco.

E naturalmente ci saranno tantissime novità. Tunué sarà in fiera per proporre le sue novità: Il gioco lugubre di Paco Roca (Romics d’oro 2013) ma anche Gli Altri, l’adattamento della trilogia teatrale di Maurizio de Giovanni con una mostra monografica dedicata e poi ci saranno anche loro, Le Ali, la nuova collana che riproporrà grandi successi ad un prezzo da urlo: solo 7.90 euro.

Non mancheranno nemmeno i ragazzi della Bao Publishing che dopo il successo de La profezia dell’armadillo e un Polpo alla Gola saranno a Napoli per presentare, tra gli altri, l’ultimo appuntamento con Zerocalcare: Ogni maledetto lunedì su due, la summa delle vignette che ogni due settimane ci accompagna sul sito visitatissimo.

I ragazzi della Beccogiallo non potevano non arrivare a Napoli con il loto Diego Armando Maradona di Paolo Castaldi e con Io so’ Carmela di Alessia Di Giovanni e Monica Barengo, una storia di violenza tristemente attuale, nell’attesa che arrivi la seconda parte  di Piazza della Loggia di Francesco Barilli e Matteo Fenoglio.

Il tutto mentre é appena arrivato in librerie e sui siti di vendite on line, Tutto Zanardi di Andrea Pazienza, il volume che raccoglie del personaggio simbolo della sfida al sistema.

Mi viene già l’acquolina e l’aria di Napoli non fa che peggiorare la situazione.

Vi piacciono i graphic novel?

© Riproduzione Riservata
Commenti
Precedente

Vita da blogger Cap.2: le presentazioni

L’Odissea di Omero raccontata dalle fotografie di Stefano De Luigi

Successivo

Lascia un commento