Prosegue il Mondiale degli scrittori

Mondiale della letteratura, l’Italia torna in campo contro la Colombia

Oggi, la nazionale italiana di calcio scenderà in campo contro la Costa Rica, ma c'è un'altra nazionale azzurra, quella degli scrittori, che oggi si confronterà contro la Colombia per il Mondiale della Letteratura...

MILANO – Oggi, la nazionale italiana di calcio scenderà in campo contro la Costa Rica, ma c’è un’altra nazionale azzurra, quella degli scrittori, che oggi si confronterà contro la Colombia per il Mondiale della Letteratura lanciato da Libreriamo. Conosciamo meglio le due squadre ch si sfideranno oggi.

ITALIA – I ‘Fantastici 4’ della nazionale italiana, scelti dagli stessi lettori di Libreriamo, sono Luigi Pirandello, Alessandro Baricco, Dante Alighieri, Italo Calvino. Italo Calvino è da sempre uno degli autori ed intellettuali italiani più amati. Intellettuale di grande impegno politico, civile e culturale, è stato uno dei narratori italiani più importanti del Novecento. Ha seguito molte delle principali tendenze letterarie a lui coeve, dal Neorealismo al Postmoderno, ma tenendo sempre una certa distanza da esse e svolgendo un proprio personale e coerente percorso di ricerca. I numerosi campi d’interesse toccati dal suo percorso letterario, sono meditati e raccontati attraverso capolavori quali la trilogia de I nostri antenati, Marcovaldo, Le cosmicomiche, Se una notte d’inverno un viaggiatore, uniti dal filo conduttore della riflessione sulla storia e la società contemporanea.

COLOMBIA – E’ sicuramente una delle squadre accreditate al successo finale, con a disposizione autori come Gabriel García Márquez, Nicolás Gómez Dávila, Efraim Medina Reyes, José María Vargas Vila. Punta di diamante senza dubbio Gabriel García Márquez.
Dotato di uno stile scorrevole, ricco e costantemente pervaso di un’amara ironia, i suoi romanzi sono caratterizzati da articolate strutture narrative, con frequenti intrecci fra realtà e fantasia, fra storia e leggenda, con la presenza di molteplici piani di lettura, anche allegorici, e con un uso sapiente di prolessi ed analessi. Il suo romanzo più famoso, Cent’anni di solitudine, è stato votato, durante il IV Congresso internazionale della Lingua Spagnola, tenutosi a Cartagena nel marzo del 2007, come seconda opera in lingua spagnola più importante mai scritta, preceduta solo da Don Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes.

COME VOTARE – Avete deciso per quale squadra votare? Basta andare nella sezione “I Sondaggi di Libreriamo” e scegliere quale squadra votare. Potete interaggire anche sul nostro canale Twitter e commentare l’evoluzione della partita con l’hashtag #mondialiscrittori. Non ci resta che augurare “vinca il migliore”, ma soprattutto che vinca la lettura!

20 giugno 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti